LA CANDIDATURA A SINDACO DI POZZALLO DI PAOLETTA SUSINO

susino

Inaugurato ieri sera il comitato elettorale della candidata a Sindaco di Pozzallo del Partito Democratico, Paoletta Susino. Nei locali di Corso Vittorio Veneto, per augurare buona campagna elettorale all’esponente del PD, sono giunti, oltre ad amici, iscritti e simpatizzanti, i vertici del partito a livello nazionale, con la Sen. Venerina Padua, regionale, con l’On. Nello Dipasquale, locale e provinciale, con il segretario Giovanni Denaro, che ha ribadito come il comitato inaugurato ieri sia quello dell’unica candidata del Partito Democratico, il neocommissario Salvatore di Falco e il presidente del consiglio comunale di Comiso, Gigi Bellassai. Presente anche il PSI che ha sposato il progetto del PD perché, ha spiegato Francesco Gugliotta, “è stata trovata un’intesa sui programmi e sulle idee, non sugli incarichi e sulle poltrone. Non chiediamo niente, vogliamo solo fare un percorso insieme perché lo riteniamo l’unico valido”.
Dalla candidata del PD alle amministrative di giugno è giunto un ringraziamento a tutti coloro che hanno creduto in lei sin dal primo momento, e che si stanno spendendo per rendere vincente il progetto per la Pozzallo democratica del futuro. Un progetto che adesso dovrà arrivare nelle case di tutti i pozzallesi. “Nel 2002 ho fatto una scelta, ho deciso di scendere in campo, mettendoci sempre la faccia, perché sentivo forte l’esigenza di operare per la collettività” ha dichiarato Paoletta Susino. “A distanza di anni dico che si può fare: è possibile credere che le cose possano migliorare e che ci si possa spendere per obiettivi sani con costanza, serietà e coerenza. Per questo dico che, comunque vada, abbiamo già vinto perché il simbolo del PD è la nostra casa. Una casa nella quale, come in tutte le case, si può discutere e avere opinioni differenti, ma nella quale si può essere sempre se stessi. Con l’inaugurazione di oggi prende corpo e sostanza un percorso importante nel quale credo profondamente ed è bello sapere di avere accanto, unite e compatte, tutte le anime del partito. E’ possibile ricostruire un centrosinistra e governare bene e sento grande la responsabilità, nonché l’onore, di candidarmi alla guida della città che ha dato i natali a Giorgio La Pira e che ogni giorno si sa distinguere per il suo spirito solidale e votato all’accoglienza”.
“Bisogna essere determinati quando si lavora per la città e Paoletta Susino lo è” ha esordito la Sen. Venerina Padua. “Qui nessuno lavora per se stesso. Fare politica vuol dire occuparsi della polis, dando in primis una mano a chi ha più bisogno. Pozzallo mi sta molto a cuore, ha rischiato il dissesto e insieme abbiamo portato avanti un grande lavoro di concertazione per tirarla fuori dalle secche, con un emendamento seguito passo dopo passo in commissione. Bisogna fare squadra per portare a casa il risultato. Paoletta, dall’alto dei suoi 15 anni di militanza nonostante la giovane età, lo sa, ha grinta da vendere e merita la fiducia dei pozzallesi. Si vince solo se si convince, quindi lavoriamo per questo”.
Il Deputato Regionale Nello Di Pasquale ha affermato di vedere nella giovane candidata del PD tutte le caratteristiche che un Sindaco deve avere. “Paoletta ha determinazione, voglia di fare, entusiasmo, preparazione e umiltà – ha evidenziato – e mi dispiace solo che si sia arrivati al suo nome senza passare attraverso le primarie, ma adesso è il momento di guardare avanti. Il nostro è un partito plurale che apre le porte a tutti, ma non può permettere a chi le sbatte di bloccare un percorso elettorale e di crescita. Oggi siamo qui perché Paoletta merita sostegno e fiducia e perché Pozzallo è importante. Sarà una campagna elettorale lunga e difficile, ma lei potrà contare su di noi. Ha il taglio amministrativo che un politico deve avere, oltre alla passione e all’amore per la propria città, alla freschezza coniugata all’esperienza. Sono anni duri, e ogni giorno noi politici dobbiamo lavorare per il bene comune chiedendo scusa e dicendo grazie per la possibilità che ci viene data. Sono sicuro che Paoletta lo saprà fare e le auguro di poter portare avanti le sue idee, perché sono vincenti”.

Pozzallo 18 marzo 2017

ZOOTECNIA, SARÀ L’AIA A SOSTITUIRE TEMPORANEAMENTE L’ARAS

Si è svolta questa mattina, presso l’assessorato regionale all’Agricoltura, una riunione tra l’assessore Antonello Cracolici, il vicepresidente della Commissione Bilancio dell’Ars, on. Nello Dipasquale, l’on. Giovanni Panepinto – entrambi in rappresentanza dello stesso organismo parlamentare – e i vertici dell’Associazione Italiana Allevatori.

“Durante l’incontro – dichiara Dipasquale – l’assessore Cracolici ha formalizzato l’incarico di svolgere i controlli funzionali previsti dalla legge, in sostituzione dell’Aras che è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Palermo. All’Associazione, tuttavia, è stato chiesto di assicurare il servizio avvalendosi dei dipendenti dell’Aras nelle modalità condivise e contrattate con i sindacati. Un’indicazione necessaria al fine di evitare che questi lavoratori perdano la propria fonte di guadagno, generando un vero e proprio disastro sociale. L’assessore Cracolici, inoltre, ha assicurato che la Regione Siciliana metterà a disposizione dell’Aia sedi e attrezzature, condizione indispensabile perché si possano far ripartire presto le attività a servizio degli allevatori. Infine – conclude il parlamentare del Partito Democratico – è stato chiesto all’Aia di operare affinché nasca in Sicilia una nuova associazione di allevatori, da questi stessi gestita, che possa occuparsi di fornire servizi nel campo della zootecnia”.

Palermo, 16 marzo 2017

On. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale PD

L’OSPEDALE MAGGIORE DI MODICA CLASSIFICATO COME ‘SPOKE’

Dipasquale: “Risultato frutto delle sinergie del Partito Democratico”

modica

“Promessa mantenuta: riconosciuto come ‘spoke’ anche l’Ospedale Maggiore di Modica”. Ne dà notizia il parlamentare regionale del Partito Democratico, Nello Dipasquale, che ha ricevuto conferma dall’assessore regionale alla Sanità del Partito Democratico, Baldo Gucciardi, e dal Sottosegretario alla Salute del Partito Democratico, on. Davide Faraone.
“L’assessorato regionale alla Sanità – spiega Dipasquale – nel nuovo piano della rete ospedaliera regionale ha colmato il gap tra i principali ospedali della provincia di Ragusa e il Ministero della Salute si prepara a ricevere la nuova classificazione, così come era stato assicurato dal Sottosegretario Faraone pochi giorni fa durante la sua visita presso il costruendo Ospedale Giovanni Paolo II nel capoluogo ibleo”.
“Il risultato è il frutto della sinergia degli esponenti del Partito Democratico – conclude – e ringrazio l’assessore Gucciardi e il Sottosegretario Faraone per l’impegno preso e mantenuto”.

Palermo, 8 marzo 2017

On. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale PD

AGGIUDICATI I LAVORI PER LA VALORIZZAZIONE DI CAVA D’ISPICA. On. Dipasquale: “Un traguardo che si aggiunge ai precedenti”

cava ispica

“La Soprintendenza ai Beni Culturali di Ragusa ha aggiudicato in via definitiva il lavori di realizzazione e ripristino dei sentieri del Parco di Cava d’Ispica, valorizzazione del sito e restauro della necropoli di Baravitalla, per un totale di oltre 635mila euro più IVA, al netto degli oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, su un investimento da un milione e 154mila euro”. Ne dà notizia il parlamentare regionale del Partito Democratico, on. Nello Dipasquale che aggiunge: “Si tratterà di un intervento che è possibile avviare grazie a delle risorse che erano rimaste bloccate e che si è riusciti a recuperare con un lavoro intenso iniziato nel 2013, quando l’assessore regionale competente era Mariarita Sgarlata”.
“In quel periodo – aggiunge Dipasquale – si riuscì a catalizzare l’attenzione sulle aree archeologiche della provincia di Ragusa e da allora a oggi, la Soprintendenza iblea risulta la prima di Sicilia ad avere tutti i progetti Pon o Poin in fase di aggiudicazione oppure già avviati. Basti pensare ai lavori per il Convento del Gesù a Ragusa Ibla, ai fondi per l’area del museo archeologico di Kamarina, quelli per Parco Forza, arrivando a un totale di circa 14 milioni di investimenti”.
“Sono soddisfatto della quantità di traguardi che la nostra provincia sta raggiungendo sotto questo aspetto – conclude – perché si è messa a frutto una collaborazione proficua con la Soprintendenza che sta consentendo di recuperare somme e avviare cantieri che, oltre a restituire una migliore fruizione dei beni culturali, immettono nel tessuto economico del territorio denaro che si traduce in lavoro”.

Ragusa, 5 marzo 2017

On. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale PD

IL SOTTOSEGRETARIO FARAONE A RAGUSA

faraone 2 faraone

Importante sopralluogo stamattina per le strutture sanitarie di Ragusa del Sottosegretario alla Salute, Davide Faraone, che ha visitato l’Ospedale Civile della città e la struttura del costruendo Ospedale Giovanni Paolo II il cui cantiere è ormai prossimo al completamento. Il rappresentante del Governo nazionale si è poi recato in visita presso l’Istituto Zooprofilattico provinciale dove ha avuto l’occasione di incontrare alcuni rappresentanti del comparto agricolo e zootecnico oltre a una delegazione dei medici veterinari insieme al presidente nazionale dell’Ordine dei Medici Veterinari.
“Il Sottosegretario – dichiara Nello Dipasquale che è stato presente per tutta la durata della visita istituzionale – ha avuto modo di verificare con i propri occhi l’andamento dei lavori per l’apertura del nuovo ospedale a Ragusa. Il cantiere è ormai a buon punto e come sottolineato dal direttore generale dell’Asp Maurizio Aricò, la struttura sarà presto fruibile per i cittadini. All’Istituto Zooprofilattico, invece, si è fatto il punto sul rapporto tra il comparto agricolo e zootecnico con il mondo della veterinaria e l’on. Faraone ha avuto modo di ascoltare i suggerimenti che vengono dalla nostra zona facendone preziosa risorsa per la programmazione futura. Per quanto riguarda, poi, il piano per la nuova rete ospedaliera, il Sottosegretario ha assicurato che si sta lavorando per recuperare il gap tra gli ospedali di Modica e Vittoria che al momento non è considerato “spoke” come invece lo è il Guzzardi.
Durante la sua permanenza in provincia di Ragusa, Faraone ha visitato anche l’Ospedale Maggiore di Modica e il Busacca di Scicli.
“La presenza di Faraone in visita istituzionale ufficiale a Ragusa – conclude Dipasquale – ci conferma che la sua attenzione è alta nei confronti del nostro territorio e ho fiducia che sarà totale il suo impegno per il miglioramento della rete sanitaria provinciale”.

Ragusa, 3 marzo 2017

On. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale PD

ISTITUZIONE DEL FONDO REGIONALE PER LA DISABILITÀ

L’on. Nello Dipasquale, vice presidente della Commissione Bilancio dell’Ars, comunica che questa mattina la Commissione Bilancio ha approvato il disegno di legge n. 1298, presentato dal Governo regionale, che all’interno della proroga dell’esercizio provvisorio per il 2017 istituisce, all’art. 1, il “Fondo regionale per la disabilità”, per l’ammontare di 36 milioni di euro.
Scopo del Governo Crocetta è quello di garantire l’attuazione dei livelli di assistenza domiciliare, con attenzione ai soggetti con disabilità gravissima. L’intervento, inoltre, vale come cofinanziamento regionale aggiuntivo alle risorse assegnate alla Regione per la copertura dei costi di rilevanza sociale dipendenti dal Fondo nazionale per a non autosufficienza istituito dall’art. 1, comma 1264, della legge n. 296 del 27 dicembre 2016.

“La nascita del ‘Fondo per la disabilità’ – dichiara Dipasquale – rappresenta una rapida azione concreta in un ambito che aveva bisogno di interventi consistenti. Il disegno di legge, dopo il passaggio positivo dalle Commissioni competenti, dovrà essere solo approvato dall’aula per trovare immediata attuazione”.

Palermo, 28 febbraio 2017

On. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale PD

a

 

 

bcd

 

 

RICHIESTA DI DICHIARAZIONE DELLO STATO DI CALAMITÀ PER LA PROVINCIA DI RAGUSA

scicli

I danni causati dal crollo delle temperature, nell’ultima settimana in particolare, stanno contribuendo a infliggere il colpo di grazia a numerose aziende agricole e zootecniche del ragusano, già martoriate da anni di crisi dei settori. E’ importante che l’assessore regionale all’Agricoltura Cracolici si attivi tempestivamente per la dichiarazione dello stato di calamità per tutto il territorio della provincia di Ragusa: è questa la richiesta che gli rivolgo, sospendendo per queste aziende il pagamento dei tributi regionali.
Le gelate hanno coinvolto le campagne che vanno da Ispica a Vittoria, passando per le zone montane di Giarratana e Monterosso Almo, e sono centinaia le imprese agricole e zootecniche che hanno subito danni, non solo nella produzione dell’ortofrutta. Anche i pascoli sono rimasti danneggiati e ciò non potrà che avere ricadute assai negative nel settore zootecnico.
Alla luce di una situazione così grave, la richiesta che rivolgo all’assessore Cracolici, sempre sensibile a questi temi, punta più che altro sulla tempestività dato che i caratteri della calamità naturale sono già acclarati.
Palermo, 10 gennaio 2017

On. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale PD

A MODICA NESSUN TAGLIO CON LA NUOVA RETE OSPEDALIERA SICILIANA

modica
“Dalla presentazione della nuova rete ospedaliera siciliana non sembra che la provincia di Ragusa sia in qualche modo penalizzata,” afferma l’on. Nello Dipasquale. ” In particolare, per quanto riguarda l’Ospedale Maggiore di Modica, l’assessore Gucciardi, che ho incontrato nel pomeriggio, assicura che nessun reparto sarà toccato.

Al momento, tutte le valutazioni che sono emerse nascono da notizie di stampa che, però, non hanno alcun fondamento reale.

La nuova rete ospedaliera metterà in condizioni le ASP di mettersi in regola su tutto ciò che era carente, per fare un esempio mi riferisco ai concorsi per le figure essenziali come infermieri e anestesisti. Ci aspettavamo che sarebbero sorte delle polemiche, solo che sono nate esclusivamente da notizie giornalistiche. Manca ancora un’analisi dettagliata del piano in sé. Bisogna comprendere, però, che la nuova rete ospedaliera non nasce dalle indicazioni dei singoli parlamentari regionali o dello stesso assessore, ma scaturisce da normative nazionali cui siamo chiamati ad adeguarci.

Ribadisco che l’assessore Gucciardi mi ha garantito che per quel che concerne l’ospedale di Modica, per il quale la nuova rete non prevede nulla di diverso dal piano approvato in estate, non sono previsti tagli ai reparti. Il ruolo della politica rimane quello di vigilare che sia così.”

Palermo, 10 gennaio 2017

On. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale PD

RAGUSA, METROPOLITANA DI SUPERFICIE NELLA GRADUATORIA DELLE OPERE FINANZIABILI

metro

“Con decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 4 dello scorso 5 gennaio, sono stati inseriti nel programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie i progetti presentati dai comuni capoluogo di provincia e dalla città metropolitane per essere finanziate. Tra questi c’è anche la metropolitana di superficie di Ragusa”. Ne dà notizia il parlamentare regionale del Partito Democratico, on. Nello Dipasquale, che spiega: “Il Comune di Ragusa aveva presentato un progetto per 18 milioni di euro e, con un precedente comunicato, avevamo già preannunciato che sarebbe stato tra quelli finanziabili. Con la pubblicazione della graduatoria nella Gazzetta Ufficiale è arrivata la conferma”.

“I progetti ammessi a finanziamento sono 120 – aggiunge Dipasquale – con una priorità di punteggio che va dai 95 punti per il piano di intervento nella Città Metropolitana di Bari fino ai 25 per il programma del Comune di Urbino. Quello della città di Ragusa si trova al 108° posto con 35 punti. Quelli dal primo al 24esimo saranno finanziati con uno stanziamento complessivo di 500milioni di euro, mentre gli altri accederanno a un’apposita dotazione della Finanziaria dello Stato”.

“Fino a questo momento è stato portato a compimento tutto quanto era necessario per entrare nella graduatoria, compreso il Piano regionale di Mobilità – conclude l’on. Dipasquale che dall’inizio sta seguendo questo iter – e ora servirà, al più presto, far diventare il progetto esecutivo. La nostra attenzione sul futuro di quest’opera rimane  alta perché è un’occasione che Ragusa non può perdere”.

Palermo, 9 gennaio 2017

On. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale