Il candidato Nello Dipasquale incontra amici e simpatizzanti a Modica

Una partecipata assemblea di iscritti e simpatizzanti, (oltre cento le presenze),ha messo a confronto ieri sera nei locali dell’Hotel Principe di Aragona a Modica,  il candidato all’Assemblea Regionale Siciliana Nello Dipasquale ed i componenti e del movimento Territorio. Un confronto aperto ed articolato durato più di un’ora che lo stesso Dipasquale ha coordinato, facendo proprie le esigenze espresse dagli intervenuti.  “La classe dirigente di Modica – ha esordito – è riuscita a costruire la speranza di un rinnovamento della classe politica modicana e rappresentano il fiore all’occhiello della provincia.

La corposa e sopratutto interessata presenza di persone questa sera – ha dichiarato Dipasquale – rappresenta l’ennesima dimostrazione di come ci sia voglia di credere nel cambiamento, ma sopratutto nelle figure che lo rappresentano. Sono lusingato dell’affetto e dalla vicinanza che il territorio e la gente che lo compone dimostra senza alcuna remora. Da Pozzallo a Modica, passando per Vittoria sto riscontrando un grande entusiasmo che si rispecchia nella nostra politica del fare. Ho più volte rimarcato come le promesse, le chiacchiere o le prospettive velleitarie al sottoscritto non interessano. Questa terra ha bisogno di uomini che con responsabilità e coraggio, riescano a realizzare. Penso alla mia terra – ha aggiunto il candidato all’ARS – e mi viene in mente l’ideazione di un <<pacchetto ibleo>>capace di convogliare le eccellenze ragusane. Agricoltura, zootecnia, turismo, infrastrutture dovranno rappresentare i punti cardine di un fattivo progetto di rilancio.Il nostro è un percorso iniziato da tempo fatto da persone serie e libere. La differenza la farà la storia di ognuno di noi. C’è chi non parla dei problemi o chi non li affronta, noi abbiamo la presunzione di asserire che siamo gli uomini del fare e non delle chiacchiere.”

Nello Dipasquale a Monterosso Almo e Chiaramonte Gulfi

Nella giornata di ieri, il Candidato all’ARS Nello Dipasquale è stato in visita nelle due cittadine montane.

Problemi simili quelli proposti nelle partecipate assemblee di cui è stato protagonista: mancanza di investimenti, infrastrutture da migliorare, volontà di avere un rappresentante della provincia di Ragusa a Palermo, necessità di fare qualcosa per la difesa e la tutela del territorio. Continua a leggere

Nello Dipasquale incontra i cittadini ad Acate

Un incontro – confronto quello che si è consumato ieri sera nei pressi un noto agriturismo di Acate tra il candidato all’Assemblea Regionale Siciliana Nello Dipasquale ed un cospicuo gruppo di componenti la società civile. Hanno espresso la voglia di incotrarlo per comprendere al meglio la direzione politica che lo stesso ha intrapreso. “Sono incontri come questo – ha dichiarato Dipasquale – che acclarano lo stato di malessere vissuto dalla nostra terra. Ne vengo fuori con la determinazione di chi è stato investito di grande responsabilità. La franchezza della gente intervenuta, che ha con schiettezza e verità voluto confrontarsi, rappresenta il mix giusto per chi ha come me, il dovere e la voglia di provarci. C’è una forza motrice; una <<macchina umana>> che parte dal basso e spinge verso un nuovo modo di concepire la politica e le amministrazioni. La cosa che più mi ha incorgoglito è stato sentirmi ringraziare per essere intervenuto e non aver propinato (come usualmente viene fatto) promesse a destra e a manca. Io non sono l’uomo delle promesse, ma un uomo che vuole essere funzionale ad una Sicilia che mira a rigenerarsi. E’ finito il tempo delle promesse. E’ giunto il tempo del lavoro e delle responsabilità. Tutta questa gente, le famiglie ed i giovani non possono e non devono essere delusi. Io mi sento uno di loro. Io mi sento un uomo del popolo che è pronto a mettere la propria esperienza ed il proprio essere fattivo, al loro servizio. Le chiacchere, le promesse non mantenute e gli impegni mancati li lascio a coloro i quali continuano, in maniera irrispettosa per un territorio sofferente, a dare fiato alla bocca senza accorgersi del profondo stato agonizzante in cui versa la nostra terra. La nostra battaglia, accompagnata da tanta brava gente, continua. Insieme fino al raggiungimento dell’obiettivo.”

Nello Dipasquale inaugura a Comiso la sede di Territorio e il comitato elettorale

A Comiso, nella città dell’Aeroporto pronto ma ancora chiuso, decolla il gruppo organizzativo cittadino del movimento Territorio a sostegno del candidato all’Assemblea Regionale Siciliana, Nello Dipasquale“Quello di oggi – ha dichiarato Dipasquale – è stato un incontro che ha permesso di appurare come attorno al nostro movimento ed alla mia candidatura ci sia la sensibilizzazione di un gruppo forte e coeso che punta a lavorare in maniera costruttiva e pragmatica allo sviluppo della nostra terra. La presenza di giovani e donne nell’inaugurato comitato casmeneo, dimostra -ancora una volta- come la voglia di cambiare parta dal basso, dalle nuove generazioni, che hanno deciso, fermamente, di contribuire insieme a me affinchè la rotta possa essere realmente invertita. Nei loro occhi e nelle loro parole – ha aggiunto Dipasquale – ho letto la trepidante attesa per l’apertura dell’Aeroporto di Comiso, infrastruttura il cui avvio significa speranza e sviluppo. Troppe parole sono state sprecate attorno a questa opera. Il mio impegno e quello di Rosario Crocetta Presidente è sintetizzato in un’unica volontà. Aprirlo!. La forza politico – lavorativa di -Territorio- punta con determinazione su queste infrastrutture per rendere realtà le aspettative e le speranze di un territorio da troppo tempo lasciato solo ed abbandonato.”

ATTO INTIMIDATORIO A CROCETTA

La direzione regionale del Movimento “Sicilia e Territorio” esprime piena solidarietà al candidato alla presidenza della Regione Rosario Crocetta, dopo l’atto intimidatorio contenuto in una missiva a lui indirizzata. “Se qualcuno crede di fermare il vento del cambiamento con questi ignobili sistemi – ha dichiarato il segretario regionale di Sicilia e Territorio Nello Dipasquale – ha sbagliato completamente bersaglio. Accanto al nostro candidato, c’è infatti un’intera squadra di donne e uomini onesti che è pronta a sostenerlo per la realizzazione della rivoluzione della dignità in Sicilia, più volte indicata dal nostro candidato alla presidenza per il rilancio della nostra terra”.

Nello Dipasquale incontra i dirigenti di Territorio a Scicli

Nella bellissima cornice della città barocca, l’ex sindaco ha incontrato la classe dirigente di Territorio. I consiglieri , gli assessori  e gli amici del Movimento hanno nuovamente espresso la loro completa adesione al progetto di Nello plaudendo la scelta di appoggiare l’unica novità di queste elezioni regionali: Rosario Crocetta. Un uomo di rottura e libero dai partiti che ha dimostrato di avere a cuore i problemi e le aspirazioni di tutta la parte sud orientale dell’Isola ingiustamente messa da parte dai governi Palermo e Catania centrici di questi ultimi anni. Continua a leggere

Anche la sezione di Territorio di Scicli appoggia le scelte compiute da Nello Dipasquale

Tante le conferme che continuano ad arrivare rispetto alle scelte operate da Nello Dipasquale. Anche la sezione di Scicli dell’associazione Territorio, guidata dal segretario Guglielmo Ferro, si ritrova sulle posizioni del segretario regionale di Sicilia e Territorio. E’ stato infatti manifestato pieno sostegno sulla scelta di Dipasquale di partecipare alle prossime elezioni regionali, così come era stato prospettato dagli iscritti e simpatizzanti di Ragusa e Santa Croce Camerina. Un confronto in tal senso si è svolto ieri sera nella sede provinciale di Territorio, appena dopo l’incontro con Rosario Crocetta, candidato alla presidenza della Regione. Tra gli intervenuti anche l’assessore Vincenzo Iurato, i consiglieri Massimo Ciavorella e Guglielmo Scimonello, il presidente comunale Franco Donzella. Il prossimo 1 ottobre a Scicli si terrà una riunione allargata alla cittadinanza durante la quale si illustrerà il progetto politico che si intende portare avanti in sinergia assoluta con Rosario Crocetta.