RAGUSA POTRA’ USUFRUIRE DEI FONDI EUROPEI PSR 2014-2017. L’ON. DIPASQUALE HA CHIESTO ED OTTENUTO L’UTILIZZO DI NUOVI CRITERI

nello 10

Messa la parola fine all’ingiustizia dell’esclusione del Capoluogo ibleo

Il territorio  della città di Ragusa sarà inserito nelle misure speciali per la futura programmazione del Psr 2014-2020. Attraverso il ricalcolo dei parametri, l’area ragusana potrà essere ammessa ai fondi europei destinati all’attività agrituristica e di recupero dell’edilizia rurale. Prima, nella precedente programmazione 2007-2013, approvata nel 2008, la città di Ragusa era stata esclusa utilizzando alcuni criteri che erano stati previsti dal Ministero, ma a cui il Governo regionale di allora non si era opposto. Ciò aveva provocato l’esclusione di Ragusa, area fortemente vocata all’agricoltura e alla zootecnia, da alcune misure del Psr che erano di particolare rilevanza e di cui hanno potuto approfittare i territori limitrofi. L’on. Nello Dipasquale, anche alla luce del dibattito emerso ieri in Commissione parlamentare Attività Produttive, ha incontrato stamani i responsabili del dipartimento preposto, ottenendo l’utilizzo di nuovi criteri che permetteranno anche al territorio di Ragusa di accedere alle provvidenze previste dalla nuova programmazione del Psr. “Era una battaglia che finora nessuno aveva pensato di portare avanti fino in fondo – spiega l’on. Dipasquale – Avevamo subito una grande ingiustizia durante la precedente programmazione. Continua a leggere

INAUGURATA LA SEDE DI TERRITORIO A VITTORIA

1533760_10202474257209371_488519550_n

E’ stata inaugurata il 27 Gennaio ’14 la sede del movimento TERRITORIO a Vittoria alla presenza di aderenti e simpatizzanti, di vari esponenti del direttivo provinciale, in particolare dell’On. Nello Dipasquale e del presidente Carmelo Iacono. A fare gli onori di casa Giovanni Lombardo e Giuseppe Nicastro, che hanno spiegato come la loro azione politica sia incentrata sull’affrontare le questioni concrete e vive della città, al di là di prese di posizione ideologiche precostituite. Inoltre sono aperti al confronto e alla collaborazione con altri movimenti politici presenti a Vittoria, come  testimonia la presenza di Ciccio Aiello, di Azione Democratica,  e di  Nello Dieli, Arcangelo Mazza , Marco Piccitto e Eugenio Cassarino di Patto per Vittoria. 

vittoria

Nel suo intervento l’On. Dipasquale ha proposto un’analisi dell’attuale situazione politica, preoccupante sia per la prospettiva di una  deriva populistico-demagogica, fomentata dalle facili schematizzazioni che condannano senza distinzione politici, partiti e perfino istituzioni, sia per lo stallo in cui da troppo tempo versano i partiti, preoccupati solo del mantenimento delle proprie posizioni e  disinteressati ad affrontare le questioni gravi che attanagliano il Paese.  Proprio per reagire a tutto ciò è stato fondato nel 2011 TERRITORIO, un movimento che vuole tornare a dialogare con tutti per conoscere, capire e affrontare i problemi reali che riguardano i cittadini e che spesso restano fuori dai palazzi del potere. La politica della concretezza e del fare, dell’assumersi la responsabilità delle scelte e del rigore nell’etica pubblica sono i criteri-guida del movimento, che ha riconosciuto nel Megafono del Presidente Crocetta affinità di metodi e fini. Nello Dipasquale ha quindi ricordato i risultati già tangibili ottenuti dal governo regionale, specialmente per la nostra provincia l’apertura dell’aeroporto di Comiso, il  finanziamento dei relativi collegamenti viari e il tratto della Siracusa-Gela di imminente inizio esecuzione.

1654274_10202474218928414_1707691259_n

 

“Fare uscire la Sicilia dal baratro in cui ci ha trascinato il passato”

CrocettaPubblichiamo la nota molto, molto amara del Presidente Crocetta, che condividiamo pienamente:

“Siamo al limite dell’assassinio”  Ecco una prima valutazione sulle conseguenze disastrose dell’impugnativa del Commissario dello Stato.

Palermo, 23 Gennaio 2014. La giunta regionale, nell’incontro di oggi ha effettuato una prima valutazione sulle conseguenze disastrose – al limite dell’assassinio della Sicilia – dell’impugnativa del Commissario dello Stato. Si tagliano norme di indirizzo culturale che non costano nulla come quelle sul diritto dei componenti di una coppia di fatto ad assistere il compagno malato in ospedale, contrapponendosi al diritto inviolabile della persona. Si tagliano i fondi per la scuola, per l’ERSU, le università, i consorzi e le accademie. In Sicilia non è più possibile studiare. Tutti i fondi per tutti i teatri siciliani sono tagliati. La Sicilia non ne ha più diritto. Sono tagliati i fondi per l’Arpa e non si possono fare controlli ambientali. Sono tagliati i fondi per i ricoveri dei minori; stiano pure in mezzo alla strada o adottino il modello delle favelas brasiliane o quelli dei bambini rumeni che vivono nelle fogne. Sono tagliati i fondi per i disabili e per il disagio sociale. Continua a leggere

“Voglio rilanciare confronto leale e libero rispettando programma concordato con gli elettori”

crocetta 5

Il Presidente Crocetta ha diramato il comunicato stampa che riportiamo, d’accordo con lui nel ritenere che le forze politiche della maggioranza debbano rafforzare la coesione e sostenere l’azione riformatrice del governo. Di tutto hanno bisogno i Siciliani, tranne che di attacchi reciproci fra politici e rallentamenti nel processo delle riforme.

Palermo, 18 gen. 2014. “Ciò che sta avvenendo in questi giorni sembra un gioco quasi surreale. Emerge una indagine della magistratura che interessa diversi parlamentari della vecchia legislatura e, in un gioco che ha dell’incredibile, si attacca il presidente della Regione che non c’entra nulla. Personalmente sono della linea che le indagini della magistratura vadano sempre rispettate e che nessun giudizio si debba inserire attorno ad esse. Sul piano personale sono pienamente convinto e fiducioso che diverse persone coinvolte nell’indagine ne potranno uscire tranquillamente, questo rientra nella normalità, ma sono altrettanto convinto che il presidente della Regione non debba esprimere nè giudizi di assoluzione nè di condanna, non ho il ruolo per farlo, né i titoli. In questo campo sono, come tutti i cittadini, sottoposto alla legge. La vicenda mi addolora profondamente. Sono convinto che la posizione dei parlamentari coinvolti nelle indagini cambi da persona a persona e in uno stato di diritto le responsabilità siano individuali. Continua a leggere

Finanziaria, una norma salva imprese: “Sblocchiamo un miliardo per i crediti”

Sala D'Ercole

Il governatore Crocetta e l’assessore Bianchi dopo un incontro a  Palazzo d’Orleans annunciano che domani nel rush finale per l’approvazione della Finanziaria presenteranno un emendamento per varare il disegno di legge sui crediti alle imprese. La norma era da mesi congelata: in sintesi la Regione accenderà un mutuo trentennale con lo Stato per un valore di circa un miliardo di euro. Cifra quest’ultima che servirà a pagare immediatamente le imprese creditrici nei confronti dell’amministrazione. Nel dettaglio, circa 600 milioni dovrebbero andare alle aziende creditrici del comparto sanitario, la parte restante sarà divisa tra Regione e Comuni. L’Isola era rimasta l’ultima regione a non avere approvato il ddl “salva imprese”. Il governatore e l’assessore hanno quindi deciso di sfruttare il treno della Finanziaria per portare a casa una norma così importante.
Intanto, la Sicilia prova ad aiutare le coppie di fatto , visto che alla buona volontà occorre aggiungere lo stanziamento di fondi certi. “È una giornata storica”, dice il governatore Rosario Crocetta, che incassa una norma a lui cara nella lunga, lunghissima maratona a Sala d’Ercole per l’approvazione della legge di stabilità: gli aiuti all’acquisto della prima casa per le giovani coppie, anche di fatto. Approvate poi le attese proroghe triennali dei precari di Comuni, Regione, Sanità ed ex Pip (una platea di 30 mila persone) e la norma che consente agli assegnatari di riscattare la casa popolare pagando un canone raddoppiato:”Diamo alloggi alle famiglie povere”, dice Antonello Cracolici del Pd. Creato inoltre un fondo, al momento solo di due milioni di euro, per aiuti al pagamento di affitti e mutui da parte di famiglie rimaste senza reddito.

             leggi l’articolo da La Repubblica

CROCETTA PRESENTA LA FINANZIARIA

Crocetta-Ars-624x300
Riportiamo l’intervento in Aula del 4 Gennaio ’14 con cui il Presidente Crocetta presenta le linee portanti della finanziaria, difendendone l’impianto dalle critiche delle opposizioni:

 

 “Signor Presidente, onorevoli deputati, guardate, quando si parla di una legge importante come la finanziaria ci possono essere tanti e tanti approcci e ciascuno di noi può dire pochissime parole oppure parlare per ore, parlare anche contro per ore perché, ovviamente, nessuna legge ha i requisiti della perfezione. Se avessimo questa capacità di fare leggi perfette, penso che saremmo in una situazione anche disumana persino.
Invece, noi operiamo nel concreto della realtà e l’attività spesso sta anche nel mettere le mani in mezzo alla terra per potere cominciare a togliere cose che non vanno e cominciare ad avviare svolte importanti. Ed é chiaro che poi dentro una finanziaria non è che si fanno soltanto conti ragionieristici perché, se si facesse questo, basterebbe sostituire il Parlamento e il Governo con l’esercito di funzionari e di dirigenti e avremmo risolto le questioni.
Una finanziaria, invece, ha un’anima, ha delle corde che ci muovono e che danno un senso alla iniziativa che noi intraprendiamo e alle cose che dobbiamo fare, facendo i conti con realtà, con le questioni che abbiamo di fronte, con le risorse che troviamo, con le situazioni che ereditiamo, con quelle che dobbiamo cambiare, con la necessità di restringere una coperta che già ci era stata consegnata abbastanza corta a tutti quanti.
Guardate come erano diverse le altre finanziarie, quando si presentavano migliaia e migliaia di emendamenti che incrementavano la spesa e avevano realisticamente possibilità di passare perché potevano rientrare nelle mediazioni politiche. Pensate alle finanziarie in cui si continuava ad assumere indifferentemente precari, che magari venivano persino dalle aziende private trasferiti come precari della Regione, prima erano co.co.pro., poi a contratto a tempo determinato, poi diventavano precari a tutti gli effetti e poi ce li troviamo nelle leggi di stabilizzazione.
Questa proposta di legge mette fine a tale tradizione e non c’è un solo emendamento del Governo che introduce criteri nuovi di apertura a situazioni che oggi, in relazione alle leggi vigenti, non hanno nessun criterio di legittimità. Continua a leggere

Seduta d’Aula del 9-1-2014 su bilancio e finanziaria

Seduta d’Aula del 9 gennaio 2014 su bilancio e finanziaria

video dalle 13:09 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_09_120_S130916.asx

video dalle 13:51 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_09_120_S135150.asx

video dalle 14:30 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_09_120_S143059.asx

video dalle 16:19 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_09_120_S161927.asx

video dalle 17:2 1 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_09_120_S172128.asx

video dalle 17:44 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_09_120_S174407.asx

video dalle 22:15 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_09_120_S221522.asx

 

Seduta d’Aula 8-1-2014 su bilancio e finanziaria

Seduta d’Aula dell’8 Gennaio 2014, discussione su bilancio e finanziaria

video dalle 13:05 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_08_118_S130545.asx

video dalle 14:13 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_08_118_S141321.asx

video dalle 16:3 1 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_08_119_S163151.asx

video dalle 17:20 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_08_119_S172019.asx

video dalle 18:45 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_08_119_S184556.asx

Seduta d’Aula del 7-1-2014 su bilancio e finanziaria

Seduta d’Aula del 7 Gennaio 2014, discussione su bilancio e finanziaria

Video dalle 16:11 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_07_117_S161143.asx

video dalle 16:29 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_07_117_S162949.asx

video dalle 22:30 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_01_07_117_S223021.asx