UN EMENDAMENTO ALLA FINANZIARIA PER LA ZOOTECNIA

10514548_613044782135688_6096857848887247117_n

ARAS: STAMANI CONFRONTO IN TERZA COMMISSIONE

Un emendamento condiviso sarà presentato dai componenti della Terza Commissione Ars – Attività Produttive alla prossima finanziaria regionale per individuare delle somme necessarie al funzionamento dell’Aras, l’associazione regionale degli allevatori, punto di riferimento per la zootecnia siciliana. Lo rende noto il deputato regionale Nello Dipasquale al termine dell’incontro che stamani ha visto una delegazione delle rappresentanze sindacali a confronto con i componenti della Commissione Ars. “Abbiamo ascoltato le motivazioni esposte dai rappresentanti sindacali che si sono fatti portavoce dei lavoratori da tempo in attesa di ricevere un segnale positivo rispetto alla loro vertenza – commenta Dipasquale – Motivazioni che già più volte avevamo avuto modo di ascoltare e di cui in altre occasioni, nel confronto con l’assessore regionale al ramo, avevamo esposto. Un emendamento per individuare delle risorse economiche certe, crediamo possa essere la soluzione ottimale, largamente condivisa dalle varie forze politiche e dalle stesse rappresentanze sindacali. Di certo l’Aras sta vivendo una situazione difficile e con essa anche i servizi alla nostra importantissima zootecnia che vive momenti problematici anche a causa della crisi di mercato. Ecco perché la Regione non può tirarsi indietro”.

PORTARE IN AULA DDL IMPIGNORABILITA’ PRIMA CASA

10356407_604158233024343_8284175047814188075_n

– “E’ ormai da sei mesi che attendiamo che all’Ars venga posto all’ordine del giorno il disegno di legge 663 del 10 dicembre 2013, che riguarda nuove disposizioni in merito all’impignorabilità della prima casa e dei beni mobili e immobili strumentali all’esercizio d’impresa. Non è più possibile attendere oltre perché la ‘pentola a pressione’ sta per scoppiare definitivamente”. A dirlo è il deputato regionale siciliano de Il Megafono Nello Dipasquale, nel giorno della protesta a Ragusa dei Forconi, che davanti la Camera di commercio hanno gettato a terra le proprie produzioni orticole piuttosto che ricavarne pochi centesimi sul mercato. Dipasquale ha scritto una lettera al presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone e all’assessore regionale alle Politiche agricole, Paolo Reale, per chiedere “urgentemente” di affrontare la questione in Aula. “Bisogna subito portare in Aula il disegno di legge voto proposto dal presidente Crocetta da trasferire, una volta approvato, allo Stato per intraprendere le successive procedure, prevedendo così l’impignorabilità della prima casa e dei beni strumentali per le imprese”. “Ogni giorno che passa – conclude – la crisi agricola si fa sempre più pesante e cresce il numero di agricoltori che perdono casa e impresa. Nella missiva inviata da Dipasquale ad Ardizzone, si ricorda che anche la Terza Commissione Ars ha già dato parere favorevole al disegno di legge voto lo scorso 29 gennaio.

CONSEGNATI I LOTTI DELLA SIRACUSA-GELA

Intervento dell’on. Nello Dipasquale dopo la consegna dei lotti fino a Modica dell’autostrada Siracusa-Ragusa-Gela.

-siracusa-gela-

“Con la consegna dei lavori dei lotti da Rosolini a Modica dell’autostrada Siracusa – Ragusa – Gela, avvenuta stamani, si chiude una pagina e, per fortuna, se ne avvia un’altra decisamente più positiva. Abbiamo assistito ad una serie di lungaggini burocratiche che hanno minato la serenità di due collettività, quella siracusana e quella ragusana. Adesso, con la consegna dei lavori e dunque con l’avvio degli interventi già nei prossimi giorni, la provincia di Ragusa potrà finalmente contare sui preziosi chilometri di un’infrastruttura come è l’autostrada che certamente migliorerà i collegamenti viari consentendo flussi migliori. Un risultato che, è giusto ribadirlo in questa occasione, è arrivato anche grazie all’impegno del Governo regionale, del presidente Crocetta e dell’allora assessore Bartolotta che già nel 2013, in un intervento in aula all’Ars, avevo avuto modo di ringraziare. Grazie a questo impegno comune, alle continue sollecitazioni e anche alle posizioni polemiche che sono state necessarie per fare pressing sul Cas, oggi arriva un risultato importante. Finora la provincia di Ragusa non ha avuto nemmeno un metro di autostrada. Una vergogna nazionale. Ma finalmente questa vicenda trova la sua fine grazie all’appalto della Siracusa-Ragusa-Gela per i lotti che arriveranno fino a Modica. Come ho già dichiarato all’Ars, queste non sono chiacchiere ma fatti. E bastava leggere con attenzione le delibere, le gazzette ufficiali, gli atti per vedere che si stava lavorando per l’appalto, con 184 milioni di euro, di questi nuovi tratti di autostrada. Non dobbiamo fermarci qui. Continua a leggere

RECUPERO CENTRI STORICI: PASSA IN COMMISSIONE ARS LA LEGGE DI CUI È PRIMO FIRMATARIO L’ON.NELLO DIPASQUALE.

2012-10-6 L'intervento di Nello Dipasquale
La legge  prevede il recupero del patrimonio edilizio.
Tra i firmatari anche i deputati del Movimento 5 Stelle.
La quarta commissione dell’Ars oggi ha approvato il disegno di legge n. 602, del quale era primo firmatario l’on. Nello Dipasquale, che ha come finalità la “definizione di regole rapide ed efficaci” per consentire il recupero di parte del notevole patrimonio edilizio che insiste nei centri storici delle città siciliane senza alterarne le caratteristiche di pregio e in un’ottica strategica di conservazione del territorio. I componenti della commissione, riunitisi intorno alle ore 11, avevano in agenda l’analisi delle 3 diverse proposte presentate a suo tempo oltre che dal parlamentare ragusano, anche dagli onorevoli Miccichè e Barbagallo. Dopo un accurato esame dei vari articolati, grazie anche ai qualificati pareri del capo di gabinetto dell’Assessorato Ambiente dott. Tracchitta e dei dirigenti degli settori Urbanistica e Territorio, la Commissione, presieduta dall’on Trizzino, ha deciso che il testo base della legge da proporre all’Ars sarà proprio la n. 602 presentata da Nello Dipasquale e da vari deputati del Movimento 5 Stelle. Continua a leggere

SPORTELLO IRCAC PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI RAGUSA

Camera-di-commercio_grande

L’Ircac, l’istituto regionale per il credito alla cooperazione, aprirà uno sportello operativo il prossimo 6 giugno alle 16,30 presso la Camera di Commercio di Ragusa. A darne notizia è l’on. Nello Dipasquale che aveva raccolto le istanze provenienti dal territorio e le aveva girate al vertice dell’Ircac, il commissario straordinario Antonio Carullo. L’importante ruolo che svolge in Sicilia e in provincia di Ragusa la cooperazione impone un’attenzione maggiore rispetto al ricorso al credito diretto. Da qui l’avvio di questa nuova esperienza che servirà ad avvicinare ancor di più l’Ircac all’area iblea. “Dalle centrali cooperative era arrivata questa richiesta – spiega l’on. Nello Dipasquale – e già a luglio scorso mi ero fatto carico di verificare la fattibilità del progetto. Ho trovato la disponibilità del commissario Carullo e contemporaneamente quella del commissario straordinario della Camcom iblea, Roberto Rizzo e dunque quanto auspicato diventerà realtà il prossimo 6 giugno con l’apertura dello sportello che avrà la funzione di avvicinare Palermo a Ragusa, evitando così spostamenti e perdite di tempo agli operatori ragusani. Ringrazio anche il presidente Rosario Crocetta e l’assessore Linda Vancheri che hanno dato il via libera, ciascuno per le proprie competenze, all’attivazione dello sportello decentrato che permetterà di dare risposte veloci alla collettività potendo contare su un’interlocuzione diretta”. Temporaneamente, in attesa della soluzione “istituzionale” presso la Camera di Commercio, lo sportello Ircac è stato ospitato presso la Confcooperative.