DARIO CARTABELLOTTA COMMISSARIO DEL LIBERO CONSORZIO DI RAGUSA

Nello Dipasquale : Ottimo, è l’uomo giusto perchè conosce a fondo l’area iblea

Dario Cartabellotta è il nuovo commissario del costituendo Libero Consorzio di Ragusa (ex Provincia regionale di Ragusa). A confermare la notizia è l’on. Nello Dipasquale, dopo la firma del relativo decreto da parte del presidente della Regione, on. Rosario Crocetta. Cartabellotta, che è anche dirigente regionale e fino a ieri commissario del Comune di Licata, è stato dunque individuato dal Governo regionale per seguire tutte le procedure che porteranno alla creazione del libero consorzio di Ragusa e che vedrà pure la presenza del Comune di Licodia Eubea. “Non poteva esserci scelta migliore – spiega l’on. Nello Dipasquale – considerato che il neo commissario Cartabellotta, persona che conosco molto bene e di cui stimo le capacità amministrative ma anche le sue doti umane, è stato dirigente del settore agricoltura e fino a qualche tempo fa anche assessore regionale alle Politiche Agricole. Per la provincia più agricola della Sicilia, Cartabellotta è dunque l’uomo giusto al momento giusto. Si è occupato di varie discipline e di vari regolamenti, tra cui il marchio di qualità per le produzioni ortofrutticole della Sicilia, con particolare riguardo ai prodotti commercializzati nel mercato di Vittoria e in quello di Santa Croce Camerina. Conosce profondamente il territorio ibleo e sarà sicuramente in grado di poter dare le giuste risposte che servono per mettere in moto la macchina del libero consorzio tra Comuni”. L’on. Dipasquale ha colto l’occasione per porgere gli auguri di buon lavoro a dott. Cartabellotta.

“CONVOCARE UN TAVOLO DI CONFRONTO SULLE TRIVELLAZIONI A MARE”

III  Commissione, 18-11-'14

TRIVELLAZIONI A MARE, DIPASQUALE LANCIA PROPOSTA IN TERZA COMMISSIONE: “CONVOCARE CON URGENZA UN TAVOLO DI CONFRONTO ALLA PRESENZA DELLE SOCIETA’ PETROLIFERE, DEL GOVERNO REGIONALE E DEI RAPPRESENTANTI DEI TERRITORI INTERESSATI”.

PALERMO – Convocare con urgenza la Terza Commissione Attività Produttive all’Ars alla presenza dei vertici delle società petrolifere che intendono attivare ricerche in mare, del Governo regionale e dei rappresentanti locali del territorio. L’obiettivo è quello di avviare un confronto chiaro e netto da sviluppare a Ragusa. Lo ha proposto oggi in Terza Commissione all’Ars, il deputato regionale Nello Dipasquale. “Occorre avviare questo confronto improntando la riunione su due aspetti: bisogna approfondire l’ambito della sicurezza e della tipologia degli interventi che si intendono avviare e diventa necessario adoperarsi per incrementare il più possibile le ricadute positive sul territorio. Mi sono sempre dichiarato contrario alle trivellazioni petrolifere off-shore nel mare di Sicilia. Argomento ribadito, già da sindaco di Ragusa, non solo in un’intervista su SkyTg24 durante un duro confronto con le parti in causa, ma anche attraverso un’apposita delibera dell’Amministrazione comunale che guidavo e con cui contestammo la proliferazione di concessioni per ricerche di idrocarburi in mare. Continua a leggere

Seduta 30-10-2014, mozione sfiducia a Crocetta

Seduta del 30 Ottobre 2014, in cui si è discussa la mozione di sfiducia al Presidente Crocetta

video dalle h 17.21 con l’intervento iniziale di Crocetta

http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_10_30_194_S172137.asx

video dalle 18,10 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_10_30_194_S181026.asx

video dalle 19,09 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_10_30_194_S190940.asx

video dalle 20,13     con l’intervento di Nello Dipasquale http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_10_30_194_S201355.asx

video dalle 21,22 http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_10_30_194_S212239.asx

video dalle 21,40 

http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_10_30_194_S214048.asx

video dalle 00,35 

http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2014_10_31_194_S003550.asx

NELLO DIPASQUALE SUI DANNI CAUSATI DAL MALTEMPO

DANNI 1

danni 2

MALTEMPO, DIPASQUALE: “OCCORRE DA UN LATO VERIFICARE I NUOVI DANNI MA DALL’ALTRO OCCORRE LAVORARE PER DARE RISTORO ALLE IMPRESE DANNEGGIATE GIA’ DUE ANNI FA PER IL CICLONE ATHOS”

I danni derivanti dal maltempo di questi ultimi giorni in Sicilia, per fortuna nella maggior parte dei casi limitati rispetto alle iniziali previsioni, riportano alla mente i danni provocati nel 2012 dal passaggio del ciclone Athos. E’ quanto afferma il deputato regionale Nello Dipasquale. <<Bene ha fatto il presidente Crocetta ad attivare anche la Protezione Civile nazionale e a chiedere l’avvio delle procedure del fondo di solidarietà nazionale, ma non dobbiamo dimenticare – ricorda il parlamentare – i danni provocati due anni fa dal passaggio del ciclone Athos rispetto ai quali le imprese colpite attendono il ristoro previsto. Dalla sola provincia di Ragusa, ad esempio, partirono ben 1925 segnalazioni, una per una verificata e valutata dall’eccellente e tempestivo lavoro svolto dall’Ispettorato all’Agricoltura dell’area iblea che ha successivamente portato alla presentazione di circa 800 domande di indennizzo realmente verificate. I danni stimati furono circa 70 milioni di euro. Nel marzo 2012 da sindaco di Ragusa ho presieduto la conferenza dei sindaci che ha poi stilato un documento inviato all’allora Governo Lombardo con cui si chiedeva il reperimento dei fondi. Continua a leggere

FIRMATA LA CONVENZIONE PER IL RADDOPPIO RAGUSA – CATANIA

DiPASQUALE: “IN POCO PIU’ DI CINQUE ANNI IL COMPLETAMENTO DEI LAVORI”

scicli

 “La firma della convenzione per il raddoppio della Ragusa – Catania, avvenuta oggi pomeriggio a Roma, presso il Ministero delle Infrastrutture, è un traguardo storico che consente di avviare tutte le procedure per redigere il progetto esecutivo, avviare i lavori e contare in poco più di cinque anni sulla nuova infrastruttura”. Così l’on. Nello Dipasquale saluta l’importante intesa tra il Ministero delle Infrastrutture e la società di progetto “Ragusana srl” che è stata costituita dalle imprese che si sono aggiudicate la gara per il progetto di finanza. “Da sindaco di Ragusa l’11 settembre del 2006 durante una conferenza di servizio avevo lanciato l’idea del progetto di finanza quale unica opportunità per realizzare il raddoppio vista la carenza di risorse pubbliche – prosegue Dipasquale – e dopo anni di lungaggini amministrative e burocratiche si è finalmente giunti all’obiettivo che la collettività iblea attende da anni. Adesso si potrà presentare il progetto al Cipe, avviare l’approvazione del progetto esecutivo e dunque iniziare con i cantieri per realizzare l’infrastruttura. Secondo le previsioni, in poco più di cinque anni si dovrebbero concludere i lavori. Naturalmente continueremo a vigilare sulle prossime tappe, sollecitando chi di competenza affinché non ci siano ostacoli. Un plauso va agli imprenditori privati che hanno creduto in questa importante scommessa investendo i propri capitali per offrire un’ulteriore occasione di sviluppo alla provincia di Ragusa”.

 

RADDOPPIO RAGUSA – CATANIA, DIPASQUALE E DIGIACOMO: “SODDISFAZIONE PER LA FIRMA DELLA CONVENZIONE DOMANI A ROMA”

Rg-Ct 514

“PECCATO CHE L’ON. NINO MINARDO L’ABBIA COMUNICATO ALL’EX ON. GURRIERI CHE RAPPRESENTA SOLO SE STESSO”

Sulla firma della convenzione per il raddoppio della Ragusa – Catania, in programma domani a Roma, i deputati regionali Nello Dipasquale e Giuseppe Digiacomo esprimono soddisfazione per la firma ma al tempo stesso perplessità rispetto alle comunicazioni diffuse dall’on. Nino Minardo. “C’è da essere soddisfatti per la firma della convenzione in programma domani al Ministero delle Infrastrutture a Roma – spiega Digiacomo anche a nome di Dipasquale – Ci lavoriamo da anni come classe dirigente e si tratta di un risultato importante che permetterà l’avvio di una seconda fondamentale fase per poi iniziare i cantieri direttamente in strada. Spiace purtroppo rilevare che la notizia della firma della convenzione sia stata data dall’on. Nino Minardo all’ex on. Sebastiano Gurrieri senza coinvolgere i deputati regionali che da anni si battono proprio per il raggiungimento di questo importante obiettivo”.
Nel ringraziare la senatrice Venerina Padua per la continua azione di sollecitazione posta in essere nei confronti del Governo nazionale, Digiacomo e Dipasquale ritengono irrispettoso l’atteggiamento assunto dall’on. Nino Minardo.  Continua a leggere