DEFINITE LE MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE ALL’EXPO 2015

III Commissione, 25-2-2015

 

PALERMO – Entro la prossima settimana saranno diramati gli avvisi pubblici per l’adesione delle imprese siciliane alle iniziative con cui la Regione Sicilia partecipa all’Expo 2015 a Milano. Lo rende noto il deputato regionale Nello Dipasquale dopo la riunione che si è svolta stamani in Terza Commissione Attività Produttive all’Ars, alla presenza degli assessori regionali Vancheri e Caleca. Sono state illustrate e meglio definite le modalità con cui la Sicilia parteciperà all’importante esposizione internazionale che si inaugura il primo maggio a Milano. L’isola si presenterà al meglio essendo tra l’altro partner privilegiato di Expo nell’attivazione del Bio Cluster Mediterraneo che racconterà in modo facile e immediato lo spirito della cucina mediterranea, esaltando il valore e il significato della convivialità a tavola. “Un progetto che si ispira alle città mediterranee e che valorizzerà le eccellenze siciliane – spiega l’on. Nello Dipasquale – Una narrazione vera e propria fatta di sapori e odori con l’obiettivo di creare un’esperienza sensoriale e culturale davvero unica, a ritroso nella storia di Paesi e popoli”. Le imprese saranno selezionate dalle Camere di Commercio attraverso avvisi pubblici di prossima pubblicazione.

Arriva la “Leopolda siciliana”, ecco come partecipare per discutere sul futuro della Sicilia

Sicilia2.0

Palermo, 11 febbraio 2015
Il 28 febbraio e il primo marzo prossimi, sbarca a Palermo la “Leopolda siciliana”: l’iniziativa prende il nome “Il futuro è il nostro presente” ed è organizzata dall’associazione “Sicilia 2.0”.

Il programma prevede un week-end ricco di dibattiti e incontri, più di quaranta tavoli tematici di confronto su argomenti diversi a cui potranno iscriversi e partecipare tutti i cittadini che vogliono dare un contributo per un futuro diverso alla Sicilia: innanzitutto economia e lavoro, come portare e creare innovazione; ma anche politica e geopolitica; e poi immigrazione, sanità, conflitti, culture; centrali anche i temi che riguardano le istituzioni, l’assetto del territorio e il suo governo; un occhio particolare sarà rivolto al patrimonio storico, artistico e paesaggistico; spazio anche per istruzione, formazione e Università. Questi sono solo alcuni degli argomenti ospitati. Innovazione, progetto, futuro, capacità, rischio, sogno sono, invece, le “parole chiave” attorno alle quali ruoterà trasversalmente il dibattito e il confronto tra tutti i partecipanti.

La manifestazione si svolgerà presso l’ex Fabbrica Sandron (Via Ferro Luzzi n. 3/5, a Palermo), un sito fortemente simbolico che ospitava, un tempo, l’omonima casa editrice costretta a trasferirsi a Firenze. Continua a leggere

SICILIADUEPUNTOZERO: LA “LEOPOLDA” SICILIANA

Sicilia2.0

Cari amici,

dal 28 febbraio al 1° Marzo sbarca a Palermo “Sicilia 2.0”, la “Leopolda Sicula”. Due giorni di confronto serrato. 25 tavoli 25 argomenti diversi. Si svolgerà presso i locali della ex fabbrica Sandron, un locale simbolo che in passato ospitava una casa editrice costretta a trasferirsi da Palermo a Firenze, all’indomani di un’alluvione che sconvolse il capoluogo siciliano.

È arrivato il momento di abbandonare la visione pessimistica delle cose. La crisi c’è e non ci nascondiamo, ma dobbiamo avere la forza e la capacità di andare oltre ed imprimere una svolta. Come due fa Matteo Renzi imprimeva una accelerazione con il motto “Adesso”, oggi questo momento è maturato per la Sicilia ed i Siciliani.
Tanti gli argomenti che verranno affrontati: Economia e lavoro, come portare e creare innovazione. Ed ancora…. Come pensiamo di risolvere la questione del precariato siciliano?

Ancora: le istituzioni, l’assetto del territorio e il governo del medesimo; istruzione, formazione, università, ….il patrimonio storico artistico, un patrimonio da mettere a frutto…Questi solo alcuni temi da trattare durante la manifestazione Sicilia 2.0. Tutti siamo chiamati a dire la nostra per potere contribuire con idee e soluzioni alla costruzione del nostro futuro.

                         Nello Dipasquale

                        Deputato regionale