Fondi Crias, senza ripristino la Terza Commissione Ars voterà contro legge finanziaria

2012-10-6 L'intervento di Nello Dipasquale

Annunciato voto contrario alla legge finanziaria dall’intera Terza Commissione Attività Produttive all’Ars se il Governo regionale non ripristinerà il fondo destinato alla Crias. E’ quanto stabilito al termine della riunione di stamani durante la quale i deputati regionali erano stati chiamati a confrontarsi proprio sul ripristino dei fondi Crias utilizzati negli ultimi mesi per dare un sostegno ai lavoratori forestali.

Una scelta giusta, vista l’emergenza che si viveva, ma che aveva visto la promessa di ripristinare le somme in favore delle imprese artigiane. Ancora oggi tale ripristino non si è purtroppo verificato e la Commissione Parlamentare non ha potuto fare altro che prenderne atto decidendo all’unisono di assumere una posizione ben determinata nei confronti del Governo regionale. “E’ una posizione senza dubbio forte – spiega l’on. Nello Dipasquale, deputato regionale e componente della commissione stessa – che con i colleghi abbiamo assunto non certo per creare una rotta di collisione quanto piuttosto per lavorare tutti insieme ad uno stesso obiettivo, ovvero il ripristino del fondo in favore della Crias. Sappiamo che è anche uno degli obiettivi annunciati dal Governo regionale ma prima di andare avanti nella discussione generale della legge finanziaria, e dunque del bilancio complessivo della Regione, diventa opportuno dare risposte concrete alle imprese che hanno atteso e pazientato”. Del resto il fondo Crias permette alle imprese artigiane di accedere al credito ad un tasso particolarmente agevolato. E dunque questo comporta investimenti e aumenti di produttività. “In un momento in cui le banche chiudono le porte alle imprese che, anche a causa della crisi economica, non sono nelle condizioni di operare con adeguate garanzie o coperture – conclude Dipasquale – l’importanza del fondo diventa dunque di assoluta e primaria rilevanza. Probabilmente vitale anche non solo al rilancio dell’attività ma al proseguimento della stessa”.

L’INTERVENTO DI NELLO DIPASQUALE NELLA SEDUTA DEL 4-3-’15

2012-10-6 L'intervento di Nello Dipasquale

Di seguito il video della Seduta d’Aula del 4 Marzo 2015, in cui, fra l’altro, viene votata la legge sul registro delle unioni civili. Su questo e sul ddl in favore delle famiglie, da lui presentato ieri, interviene l’On.Nello Dipasquale  (h 0,30,30 del video), chiedendo che “con la stessa celerità e con lo stesso impegno” il Parlamento  “sviluppi misure ferme, importanti, a sostegno delle famiglie”. Annuncia, inoltre, di avere presentato il disegno di legge in questa direzione e auspica che trovi consensi in maniera trasversale, quindi sia tra le forze di maggioranza che dell’opposizione. Successivamente interviene il Presidente dell’Assemblea, On. Ardizzone, ( h 1,08 del video) esprimendo apprezzamento per la proposta.

 

http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ResSteno/16/16_2015_03_04_224_S171438.asx

Ecco il resoconto verbale dell’intervento: “Ci tenevo a intervenire prima del voto finale su questo disegno di legge, ovviamente il mio voto è favorevole, ritengo che ci sia stato un minimo di contrapposizione ideologica su una vicenda che è scontata e a poco serve la contrapposizione ideologica, perché alla fine con questo disegno di legge non stiamo facendo altro che sancire alcuni principi fondamentali, non solo della Costituzione, del buon costume, ma proprio dell’essere umano, che è il rispetto profondo tra le persone, quindi sono contento di votarlo. Ringrazio la Commissione e i partiti che sono riusciti a trovare una sintesi.
Ogni volta che ho l’occasione di votare una legge che vede la sintesi tra forze della maggioranza e forze dell’opposizione, questo mi aiuta a trovare le ragioni ancora della mia presenza in Parlamento. Continua a leggere

SICILIA SOLIDALE: 1000 EURO PER OGNI FIGLIO NATO, 3000 EURO PER EVITARE LO SFRATTO

Presentato dall’on. Nello Dipasquale un ddl che prevede contributi economici a sostegno delle famiglie in difficoltà. Programmati contributi per le famiglie numerose.

solidale

Presentato stamani all’Ars, a firma del deputato Nello Dipasquale, il ddl dal titolo “Sicilia Solidale” che istituisce una serie di misure a sostegno delle famiglie che vivono particolari situazioni di disagio economico. L’intervento prevede un contributo per i nuclei familiari in difficoltà per il triennio 2015-2017. E’ l’articolo 2 a disciplinare l’erogazione del contributo prevedendo 1000 euro una tantum per ogni figlio nato dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2017. Al fine di sostenere i nuclei familiari numerosi, con questo disegno di legge la Regione andrebbe inoltre a prevedere in favore delle famiglie con almeno tre figli a carico un contributo annuale per il triennio 2015–2017, pari anche in questo caso a 1000 euro, con un incremento di 150 euro per ogni figlio oltre il terzo. Il ddl non dimentica il sostegno alle famiglie con persone disabili istituendo un contributo annuale per il triennio 2015–2017 pari a 1000 euro per ogni persona disabile a carico. Un altro importante passaggio riguarda il concreto aiuto a sostegno delle famiglie che hanno lo sfratto esecutivo in corso con un contributo una tantum di 3000 euro con l’obiettivo di sospendere le procedure. “Vogliamo davvero una Sicilia solidale – spiega l’on. Nello Dipasquale – Continua a leggere