SU RICHIESTA DELL’ON. DIPASQUALE CONVOCATA LA III COMMISSIONE ALL’ARS PER LA QUESTIONE BRUCELLOSI

BRUCELLOSI, GIA’ 30 LE AZIENDE ZOOTECNICHE COLPITE IN PROVINCIA DI RAGUSA. DIPASQUALE CHIEDE E OTTIENE LA CONVOCAZIONE DELLA TERZA COMMISSIONE ARS ALLA PRESENZA DEL GOVERNO REGIONALE.

BRUCELLOSI

PALERMO – La questione brucellosi sarà affrontata dalla Terza Commissione parlamentare Ars. Su richiesta del parlamentare regionale Nello Dipasquale, il presidente Bruno Marziano, condividendo le preoccupazioni manifestate, ha infatti convocato per il prossimo 20 maggio una riunione speciale dell’organismo invitando a partecipare anche l’assessore regionale all’Agricoltura, l’assessore regionale alla Sanità, i rappresentanti dell’Istituto Zooprofilattico della Sicilia e i componenti delle associazioni di categoria. Dipasquale aveva rilevato che in provincia di Ragusa si è ripresentato il problema della brucellosi bovina coinvolgendo una trentina di allevamenti compresi in una fascia di territorio di circa 30 km tra la periferia del capoluogo e la fascia costiera. I servizi veterinari pubblici hanno già attivato il piano di eradicazione della zoonosi e circa 400 capi sono stati già abbattuti o sono in procinto di esserlo, perché coinvolti da questi nuovi focolai di brucellosi. “Riteniamo che si debbano scongiurare le ricadute economiche negative della zoonosi – sottolinea Dipasquale – considerato tra l’altro che in provincia di Ragusa si contano 700 aziende zootecniche per un totale di circa ventimila capi allevati. Continua a leggere

CONVEGNO SUI CENTRI STORICI A MODICA

MODICA

Sono più di trenta anni, ormai, che i dibattiti sul centro storico si riducono alla disputa di Ragusa contro tutti e dal momento del riconoscimento Unesco, in particolare, a una battaglia degli altri Comuni per ottenere l’estensione dei benefici della legge 61/81 su Ibla. “Ma se vediamo la fatica che fa ogni provvedimento legislativo di questo tipo a farsi strada all’Ars, capiamo subito che la strategia deve essere un’altra: fare rete fra istituzioni, associazioni, imprese e professionisti per spingere una legge che riguardi tutti i centri storici”, ha detto il deputato regionale Nello Dipasquale al convegno organizzato dal gruppo consiliare del Pd venerdì 23 aprile all’Hotel Principe d’Aragona di Modica.

“La grande partecipazione da parte dei professionisti e delle imprese”, commentano a margine i consiglieri del Pd, “ne ha fatto ben più di un’iniziativa di partito e ci ha dato ragione nell’individuare questo tema come uno dei più rilevanti per il mondo produttivo e di conseguenza per lo sviluppo economico del territorio. Un tema su cui abbiamo il dovere di continuare a confrontarci, raccogliendo gli autorevoli pareri dei tecnici e facendo sistema intorno alle proposte legislative. Continua a leggere

LE LEGGI SPECIALI SU IBLA E ORTIGIA UNICHE AD ESSERE FINANZIATE NEL BILANCIO 2015

Ibla

Bilancio Regione: Finanziate anche per il 2015 le leggi speciali su Ibla e Ortigia. L’unico emendamento per iniziative di questo genere in un bilancio di lacrime e sangue, è passato favorevolmente stanotte in Commissione Bilancio 

PALERMO – Anche per il 2015 il quartiere barocco di Ragusa Ibla potrà contare su risorse economiche appostate dalla Regione. All’interno di un bilancio di lacrime e sangue, quando non era possibile ipotizzare di compiere per questo esercizio finanziario delle scelte in favore di interventi speciali, si è tuttavia riusciti a far passare all’alba di oggi, in Commissione Bilancio, gli emendamenti che consentiranno di appostare delle utili risorse per i due centri storici interessati da altrettante leggi speciali. Per Ibla si è riusciti a prevedere 2 milioni di euro e per Ortigia 650 mila euro. Nonostante le enormi difficoltà economiche del bilancio e nonostante sia stata da più parti evidenziata l’impossibilità di ottenere risorse per Ibla, proprio a causa delle ristrettezze finanziarie, attraverso l’emendamento presentato alle 4 di questa notte si è riusciti a salvare almeno un parte non da poco di risorse economiche. A darne notizia sono i parlamentari Nello Dipasquale, Vanessa Ferreri, Orazio Ragusa, Pippo Digiacomo e Giorgio Assenza. Continua a leggere

INTERVENIRE A FAVORE DEGLI ALLEVAMENTI COLPITI DA BRUCELLOSI

I Deputati Vanessa Ferreri (M5S), Nello Dipasquale (Pd) e Vincenzo Vinciullo (Ncd) hanno chiesto, durante la seduta della commissione bilancio che si sta svolgendo in queste ore per l’approvazione del bilancio e della legge di stabilità regionale, all’assessore Baccei di rifinanziare la legge regionale 5 giugno 1989, n. 12 che prevede interventi per favorire il risanamento e il reintegro degli allevamenti zootecnici colpiti dalla tubercolosi, dalla brucellosi e da altre malattie infettive e diffusive e contributi alle associazioni degli allevatori. Paradossalmente, nel bel mezzo dell’epidemia di brucellosi che attualmente si registra nelle province di Ragusa e Siracusa, il Governo, anziché intervenire con misure di sostegno agli allevatori, prevede nel testo della finanziaria attualmente al vaglio della commissione bilancio di abrogare gran parte della legge regionale 12/1999. Una scelta che i tre deputati hanno fortemente contestato all’Assessore Baccei, chiedendo, al contrario di prevedere da subito già in questa Finanziaria  risorse da destinare al rifinanziamento della legge regionale 12/1989. Al termine della discussione lo stesso assessore regionale si è mostrato disponibile a mettere delle somme per intervenire subito. “Vigileremo affinché gli allevatori delle due province non vengano più abbandonati a se stessi”, concludono i tre deputati.

 

RADDOPPIO RAGUSA – CATANIA, L’ON. DIPASQUALE INCONTRA A CATANIA IL SOTTOSEGRETARIO FARAONE

Incontro con Faraone catania 11-4-15

L’INFRASTRUTTURA DOVRA’  ESSERE REINSERITA NEL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA.

RAGUSA – “Ho subito raggiunto a Catania il sottosegretario Davide Faraone che, sollecitato opportunamente, ha preso impegno preciso affinché il raddoppio della Ragusa – Catania torni all’interno del piano delle infrastrutture strategiche”. Così il deputato regionale Nello Dipasquale che stamani, appresa la notizia dell’esclusione dell’autostrada dal Def, ha immediatamente raggiunto il sottosegretario Faraone, referente in Sicilia per l’area Renzi, per un incontro de visu a margine dell’iniziativa alla presenza del ministro Boschi.  Continua a leggere

IRRESPONSABILE LA BOCCIATURA DEI LIBERI CONSORZI

Sala D'Ercole

Giornata infuocata all’Ars. La bocciatura relativa al provvedimento sui Liberi Consorzi pesa nella maggioranza.

Ma c’è qualcuno, come il deputato Nello Dipasquale, che pur criticando il comportamento dei colleghi, punta il dito contro l’opposizione. “Conosciamo le difficoltà di portare avanti le riforme. Io ero presente: nella maggioranza qualcuno era distratto e superficiale, qualcun altro assente per mal di pancia. Senza dubbio, si tratta di un atteggiamento irresponsabile. Tuttavia l’atteggiamento della minoranza è stato assurdo. Io sono stato per alcuni anni esponente di minoranza, ma gli atti importanti per la mia città li ho votati. Hanno perso un’occasione importante, dimostrando grande miopia.L’abolizione delle province era nel programma di Berlusconi, di Grillo. E che fine ha fatto? Continua a leggere