I FONDI PER L’AEROPORTO DI COMISO BLOCCATI PER MANCANZA DI LIQUIDITÀ

10625074_666736920099807_4976694141567001863_n

SCARSE RASSICURAZIONI PURTROPPO DALLA REGIONE. DIPASQUALE: “OCCORRE CONFRONTARSI URGENTEMENTE CON IL COMUNE”.

Non arriveranno, non prima del prossimo anno, i fondi appostati dalla Regione per garantire la piena funzionalità dell’aeroporto di Comiso. Il deputato regionale del Partito Democratico, Nello Dipasquale, stamani si è confrontato con il ragioniere generale della Regione, Salvatore Sammartano, per avere informazioni relative al pagamento delle risorse in favore dello scalo comisano dopo che nei giorni scorsi alcune autorevoli fonti avevano parlato di uno sblocco programmato già per ieri, martedì. “Purtroppo il mandato non è stato effettuato per l’assoluta carenza di liquidità, mi ha confermato stamani il ragioniere capo – afferma l’on. Dipasquale – Avevo intuito nei giorni scorsi queste difficoltà e per tale ragione avevo manifestato la mia preoccupazione. Nessun tono allarmistico, dunque, ma solo la puntuale verifica di una vicenda che non si è purtroppo ancora conclusa positivamente. Continua a leggere

MOLTO PARTECIPATO L’INCONTRO SULLA LEGGE DI STABILITÀ

14 nov 15 stabilità

Faraone: “Occorre modificare il sistema interno e cercare qualcosa di nuovo”

Un auditorium particolarmente pieno per l’iniziativa promossa dall’area renziana della provincia di Ragusa, fortemente voluta dall’on. Nello Dipasquale, e destinata a confrontarsi sulle misure della nuova legge di stabilità del Governo nazionale alla presenza di un interlocutore di rilievo come il sottosegretario di Stato, Davide Faraone. Sabato sera dunque dedicato alla politica e al confronto delle iniziative che dovrebbero andare a supporto dell’economia del Sud Italia. Secondo quanto è stato spiegato, sono numerose le misure previste, alcune delle quali sono a favore dell’agricoltura, ma c’è anche l’esenzione dell’imposta sulla prima casa, la riduzione del 3,5% dell’Ires, la possibilità per le imprese che investono in beni strutturali di dedurre sull’acquisto. Tra le direttive del provvedimento nazionale c’è la possibilità per i Comuni di impegnare le risorse in cassa per investimenti per circa 1 miliardo nel 2016 con conseguente sblocco dei pagamenti finora bloccati. Inoltre si guarda all’istituzione, per la prima volta, del “Fondo per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale”, rivolto alle famiglie povere con minori. Continua a leggere

DIPASQUALE: “SUBITO I FONDI PER EVITARE IL BLOCCO DEI LAVORI DELLA SR-RG-GELA

II commissione, 12-11-15

AUTOSTRADA SIRACUSA-RAGUSA-GELA STAMANI AL CENTRO DELLA SECONDA COMMISSIONE ARS. DIPASQUALE: “OCCORRE ASSOLUTAMENTE EVITARE LO STOP, LA REGIONE FACCIA LA PROPRIA PARTE SUBITO”.

PALERMO – Evitare lo stop ai lavori in corso per la realizzazione dei nuovi lotti dell’autostrada Siracusa – Ragusa – Gela. E’ quanto ha richiesto stamani il deputato regionale del Partito Democratico, Nello Dipasquale, durante i lavori della Seconda Commissione Ars convocata per affrontare la questione alla presenza dei rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil e ai rappresentanti dell’associazione temporanea d’impresa che con solerzia e puntualità sta svolgendo gli interventi sebbene si sia in ritardo con i pagamenti degli stati di avanzamento lavori. L’impresa non può più anticipare i fondi, milioni di euro come ha finora fatto, e dunque non può più pagare i dipendenti. “E’ assurdo che si rischi il blocco del cantiere dopo l’impegno messo in campo per appaltare i lavori – ha detto il parlamentare Nello Dipasquale intervenendo in commissione – La Regione attraverso l’assessore Baccei mi aveva assicurato che per la propria parte avrebbe sbloccato le risorse economiche necessarie in pochi giorni. Continua a leggere

LETTERA AL PRESIDENTE CROCETTA SUI FONDI PER L’AEROPORTO DI COMISO

Egregio Presidente Crocetta,

Le scrivo fortemente contrariato e allarmato per la nota diramata dall’Assessorato regionale agli Enti Locali in merito ai fondi già reperiti e destinati all’Aeroporto di Comiso, che ora, a quanto si legge, non verranno erogati, in quanto non se ne ravvisa la priorità.

Questa scelta è una chiara contraddizione con quanto da Lei più volte asserito in difesa della priorità costituita dall’Aeroporto di Comiso, che controbilancia almeno parzialmente l’ingiusta carenza di infrastrutture nella provincia di Ragusa, ma anche nelle zone limitrofe, non ultima la zona di Gela. Sebbene si tratti di un territorio altamente produttivo con un elevato numero di imprese agricole e artigianali, con un crescente numero di presenze turistiche, come Lei ben sa, è ancora oggi privo di rete autostradale. L’Aeroporto ha costituito in questo breve tempo una formidabile opportunità, per cui non riesco a comprendere come tutto ciò possa portare ad escluderlo dalle priorità. Inoltre l’apertura di detto Aeroporto ha costituito una delle prime attuazioni del Suo governo in risposta al bisogno di occasioni di crescita e sviluppo della Sicilia, cui molti prima di Lei non avevano saputo o voluto trovare soluzioni.

Auspico, quindi, un Suo intervento per ripristinare la giusta gerarchia di priorità nell’erogare i fondi, priorità che non può non essere riconosciuta all’ aeroporto di Comiso.

                                             Nello Dipasquale

       11 Novembre 2015

DIPASQUALE: “SI PROVVEDA SUBITO AL PAGAMENTO DEI FONDI DESTINATI ALL’AEROPORTO DI COMISO”

10625074_666736920099807_4976694141567001863_n

LA REGIONE NON VUOLE PROCEDERE AL PAGAMENTO DEI FONDI STANZIATI PER L’AEROPORTO DI COMISO, PERCHE’ “NON RITENUTO PRIORITARIO”. DIPASQUALE: “UNA MOTIVAZIONE PIU’ RIDICOLA DI QUESTA NON POTEVA ESSERCI. PIUTTOSTO IL PRESIDENTE CROCETTA SI MUOVA PER PROVVEDERE AL MANDATO DI PAGAMENTO”

“Se non si interverrà nel modo adeguato, l’aeroporto di Comiso rischierà di chiudere e non è certamente tollerabile che la Regione se ne lavi le mani tra l’altro con motivazioni assurde”. E’ quanto dichiara il deputato regionale del Partito Democratico, Nello Dipasquale, dopo che l’Assessorato regionale agli Enti Locali ha inviato una nota in cui asserisce che l’aeroporto di Comiso non può ricevere i fondi che erano stati resi disponibili in quanto adesso non sono ritenuti una priorità. “Ma di che cosa stiamo parlando? Che vi siano problemi economici alla Regione è noto a tutti ma che regni anche l’ottusità più assoluta, quando si affermano cose di questo tipo, allora è davvero arrivato il momento di alzare la voce – spiega il deputato Dipasquale – Chi avrebbe anche lontanamente detto che l’aeroporto di Comiso non è prioritario? Quale solone l’ha spiegato? Chi dice queste cose? Vogliamo non solo nomi e cognomi, ma proprio vogliamo vederne la faccia. Continua a leggere