VICENDA RIFIUTI SCICLI, ON. DIPASQUALE: “DEPOSITATA AL COMUNE DI SCICLI ISTANZA DI ACCESSO AGLI ATTI”

Scicli

“Avendo preso atto dell’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità – Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, per l’ampliamento dell’attività di gestione dei rifiuti della piattaforma di trattamento e recupero di rifiuti pericolosi e non presso il Comune di Scicli, già nel corso della settimana ho ritenuto di acquisire le prime notizie utili presso l’Assessorato Regionale competente. Nell’attesa di ricevere gli ulteriori chiarimenti dovuti alle domande proposte ed alla luce di quanto abbiamo già rilevato, stamane ho provveduto a far depositare apposita istanza di accesso agli atti presso il Comune di Scicli, al fine di prendere visione anche della documentazione custodita presso l’ente e non reperibile all’Assessorato regionale interessato”. Lo annuncia il deputato regionale del Partito Democratico, on. Nello Dipasquale, che aggiunge:
“Peraltro, avendo rilevato che con la delibera del 15/07/2014 la Giunta Comunale di Scicli aveva espresso parere negativo sulla proposta formulata dalla ditta ACIF Srl mentre, con una successiva nota dell’ente comunale, a firma dirigenziale del Settore Urbanistica Patrimonio del Comune di Scicli del 24/07/2015, l’ente comunale ha espresso ‘parere di condivisione tecnica al progetto favorevole con prescrizioni’, è nostra intenzione fare chiarezza sui fatti sopravvenuti intercorsi durante quell’anno”.
“Alla luce di quanto sopra – dice ancora il parlamentare del PD – ho chiesto di conoscere con sollecitudine, il provvedimento amministrativo con il quale la Commissione Straordinaria abbia recepito le prescrizioni contenute nella citata nota comunale del 24/07/2015 e/o dell’eventuale differente atto adottato con i poteri del Consiglio Comunale o della Giunta Comunale equipollente a quello richiesto, nonché l’eventuale differente (ulteriore) provvedimento espresso con il quale la Commissione Straordinaria abbia reso ‘assenso’ al procedimento in oggetto. In mancanza di quanto sopra ho chiesto di conoscere le ragioni per le quali la Commissione Straordinaria non abbia ritenuto di condividere la valutazione tecnica innanzi citata e, comunque, le motivazioni per le quali non è stato adottato provvedimento espresso”.
“Posto che esprimerò le mie valutazioni politiche solo dopo che saranno più chiari i passaggi con i quali è maturato il provvedimento autorizzativo che sta procurando elevato allarme sociale fra i cittadini di Scicli, – conclude Dipasquale – è chiaro che in questa vicenda continuerò a mettere a disposizione della comunità sciclitana le mie prerogative parlamentari per garantire piena e completa trasparenza rispetto ad un avvenimento sul quale non si possono consentire omissioni di alcun tipo”.

Scicli, 14 aprile 2016

On.le Nello Dipasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *