DAVIDE FARAONE NOMINATO SOTTOSEGRETARIO ALLA SALUTE

faraone

Sono lieto per la nomina dell’on. Davide Faraone quale Sottosegretario al Ministero alla Salute. Esprimo soddisfazione e compiacimento perché la conferma di Faraone nei quadri di Governo nazionale garantisce la prosecuzione di un lavoro avviato e avanzato per la provincia di Ragusa, come l’impegno per il prolungamento dell’autostrada Siracusa-Gela, con il finanziamento del nuovo tratto fino a Scicli, il finanziamento della Ragusa Catania, la metropolitana di superficie nel comune capoluogo. Tutte questioni che Faraone, naturalmente di concerto con il ministro Graziano Delrio, stava seguendo rassicurandoci su quanto c’è ancora da fare e la sua nomina, anche se a un dicastero diverso, ci tranquillizza sul fatto che avremo un occhio attento su tutto.

Palermo, 29 dicembre 2016

On. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale PD

PROROGATI I CONTRATTI LSU IN SANITÀ. SI RISCHIAVA IL LICENZIAMENTO

sanita

Il Servizio Personale del Dipartimento per la Pianificazione Strategica dell’Assessorato Regionale alla Sanità ha emanato, oggi, con una direttiva rivolta ai Direttori delle ASP siciliane, le disposizioni operative di dettaglio per l’avvio delle procedure di stabilizzazione del personale LSU e di pubblica utilità utilizzati nel settore sanitario. Questo per applicare il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del 6 marzo 2015, che disciplina le procedure concorsuali riservate per l’assunzione di personale precario del comparto sanità.
Con le disposizioni si concede una proroga di due anni ai contrattisti ex LSU e quindi al personale precario delle Aziende Sanitarie Locali per consentire l’espletamento delle procedure necessarie al raggiungimento della stabilizzazione per il personale precario.
I lavoratori precari del settore pubblico della Sanità, finalmente, possono cominciare a vedere l’avvicinarsi della parola ‘fine’ per una condizione di instabilità e insicurezza lavorativa che da anni veniva portata all’attenzione dei Governi e che non si riusciva a risolvere.

Palermo 16 Dicembre 2016
On.Nello Dipasquale

Parlamentare regionale PD

sanita-2 sanita-3 sanita-4 sanita-6

5 MILIONI PER IL LIBERO CONSORZIO DI RAGUSA; 930 MILA PER ISPICA: FIRMATI I DECRETI

5

E’ stato firmato alle 17.30 di questo pomeriggio, dall’Assessore alle Autonomie Locali Luisa Lanteri, il decreto di ripartizione delle risorse previste nell’assestamento di bilancio. Oltre 5milioni e 200mila euro andranno al Libero Consorzio di Ragusa scongiurando per l’ex Provincia il pericolo del dissesto che si prefigurava.
L’atto mette in sicurezza le rate dei mutui e gli emolumenti per i dipendenti dell’Ente di viale del Fante. Certo, il Libero Consorzio dei Comuni di Ragusa si trovava in una condizione migliore rispetto ad altre realtà, se si considera che il Libero Consorzio di Siracusa, i cui lavoratori non ricevevano lo stipendio da oltre sette mesi, invece, riceverà 15milioni di euro.
Il pericolo per la provincia iblea, dunque, è stato definitivamente scongiurato e non si può che esprime grande soddisfazione per un lavoro iniziato in Commissione Bilancio e finalmente arrivato a termine.
Nello stesso pomeriggio, inoltre, è stato firmato anche il decreto che trasferisce alla città di Ispica 930mila euro per i dipendenti in esubero.
Solo pochi minuti fa, alle 18.30, l’assessore all’Economia Alessandro Baccei, invece, ha controfirmato i provvedimenti che sono quindi esecutivi.

Palermo, 14 dicembre 2016

On, Nello Dipasquale
Vice presidente Commissione Bilancio ARS

1

2

3

4

L’ARS APPROVA LA SOSPENSIONE DELLE CARTELLE DEI CONSORZI DI BONIFICA E 300MILA EURO PER IL CORFILAC

Sala D'Ercole

Approvato dall’Assemblea Regionale Siciliana un emendamento alla manovra di assestamento di Bilancio con il quale vengono sospesi i ruoli emessi dai Consorzi di Bonifica per gli anni 2014 e 2015, fino al 30 aprile 2017.
A darne notizia, congiuntamente, gli on.li Giuseppe Digiacomo e Nello Dipasquale, parlamentari regionali del Partito Democratico.
“Si tratta dell’emendamento all’art. 12 dell’assestamento – spiegano Dipasquale e Digiacomo– emendamento che già in Commissione Bilancio era stato oggetto di battaglia da parte nostra. Più volte, nel corso delle sedute della Commissione II, prima del voto, c’è stato un confronto con il Governo, anche acceso, sulla sospensione dei ruoli e, alla fine, si è proceduto con un emendamento presentato insieme ad altri parlamentari. In seguito è stato necessario presentarne una serie, con le dovute coperture finanziarie, in grado di consentire il funzionamento del primo. Alla fine il Governo si è convinto della bontà della nostra azione e ha fatto proprio il testo, inserendolo nell’assestamento, presentandolo all’Aula che lo ha approvato”.
“Questa norma – spiegano ancora i due parlamentari – mette gli agricoltori e gli allevatori siciliani nelle condizioni di vedere sospese le cartelle a loro carico e che creavano non poche difficoltà alle loro aziende. Insieme alle ulteriori determinazioni che verranno assunte dall’Assessorato all’Agricoltura, si permetterà quindi agli enti di bonifica siciliani di sospendere in quota parte la riscossione dei ruoli emessi per gli anni 2014 e 2015. Inoltre – concludono – si afferma un importante principio: il peso delle criticità finanziarie dei Consorzi non può gravare totalmente sulla proprietà privata consorziata, e cioè agricoltori e allevatori”.

Nella seduta odierna dell’Ars, inoltre, nell’ambito della manovra di assestamento di Bilancio, sono state approvate le risorse per il Corfilac di Ragusa, per un totale di 300mila euro.

Palermo, 1 dicembre 2016

on. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale PD