ASP Ragusa, si procede speditamente verso l’apertura del NOR. E sulla possibilità che dal Pronto Soccorso si tolgano due medici espressa totale contrarietà

FB_IMG_1505303615796

Proficuo incontro, questa mattina, tra il commissario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa, dr. Lucio Ficarra, i parlamentari regionali e nazionali della provincia e gli operatori del settore sanitario.
“Al centro della riunione – dichiara l’on. Nello Dipasquale – abbiamo voluto mettere il tema dell’apertura dell’Ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa. Insieme al neo commissario abbiamo potuto verificare che le carenze che avevano portato al rinvio della inaugurazione sono state risolte per la quasi totalità. Inoltre Ficarra si è attivato velocemente anche per l’incremento del servizio di sorveglianza del nuovo ospedale, così come gli avevamo richiesto, perché la nostra preoccupazione riguardava anche il pericolo di furti e vandalismo presso una struttura che si trova in un luogo piuttosto isolato. Il commissario, inoltre, sta lavorando per completare anche quella piccolissima percentuale di adempimenti rimasti in sospeso e siamo sicuri che l’accelerazione di queste settimane porterà a consegnare in tempi brevi la struttura alla fruibilità dei ragusano, dell’intera provincia e dei residenti del territorio limitrofo”.
“Tra gli argomenti affrontati – continua Dipasquale – anche quello relativo alla gestione del Pronto Soccorso di Ragusa. Da qualche giorno, infatti, si discute della possibilità che il personale medico in dotazione sia ridotto di due unità. Ho rappresentato al manager dell’ASP di Ragusa la mia forte contrarietà. A mio parere è impensabile che due medici possano essere sottratti al presidio per soddisfare i bisogni di altri territori. Se questa è la necessità, lo si faccia organizzando bene i turni nel rispetto delle ore di lavoro dei medici e nel rispetto delle condizioni dei malati che si recano al Pronto Soccorso. Ancora meglio sarebbe procedere più speditamente con le assunzioni da parte dell’Asp. In merito ho chiesto che si faccia in fretta e Ficarra ci ha dato rassicurazioni anche in merito a questo. Lo schema delle prossime assunzioni presso l’Azienda di Ragusa è, infatti, così diviso: 3 Medici di Medicina Interna (assunti grazie allo scorrimento delle graduatorie); 7 Medici di Pronto Soccorso (per graduatoria di Mobilità); 6 Neonatologi (per graduatoria di Mobilità); 1 Medico di Pediatria (per graduatoria di Mobilità); 18 Anestesisti (per graduatoria di Mobilità); 2 Medici di Urologia (per graduatoria di Mobilità); 5 Medici Veterinari (per graduatoria di Mobilità); 46 Infermieri (assunti grazie allo scorrimento delle graduatorie); 7 Infermieri (per graduatoria di Mobilità)”.
“Esprimo massima soddisfazione, dunque – conclude Dipasquale – sia per la velocità di passo che si è presa verso l’apertura del NOR Giovanni Paolo II, sia per le assunzioni previste dall’Asp, perché i problemi non si risolvono trasferendo il personale o moltiplicando il carico di lavoro, ma avendo più dipendenti”.

Ragusa, 8 settembre 2017

On. Nello Dipasquale
Parlamentare regionale Pd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *