Crocetta:”La rivoluzione siciliana in Parlamento”

Apertura  campagna elettoralePALERMO, 27-1-2013 – “La rivoluzione siciliana deva arrivare in Parlamento, perché di fronte al tradimento che le forze autonomiste hanno fatto in Sicilia, alleandosi con la Lega di Bossi, c’è bisogno di una Sicilia che si faccia sentire e che faccia rispettare lo statuto e le sue prerogative”.

Ha esordito così il presidente della Regione, Rosario Crocetta, che questa mattina ha presentato la lista del Megafono al teatro Politeama di Palermo. Il governatore non risparmia nessuno: da Lombardo ai sindacalisti, da Beppe Grillo a Grande Sud. Tutti sono chiamati a rispondere“In Sicilia c’è bisogno di un movimento che rinnovi la politica, che non si muova sul solco dei partiti tradizionali e che proponga al Paese un rinnovamento serio partendo dalla Sicilia”.

leggi l’articolo da LiveSicilia

Territorio: sostegno alla lista del Megafono alle elezioni politiche

Direttivo 25-1-13Partecipatissima riunione ieri sera del direttivo provinciale di Territorio Ragusa. I lavori, sono stati introdotti dal segretario provinciale Giovanni Cosentini e dal presidente provinciale Michele Sbezzi, alla presenza  di decine e decine di aderenti e simpatizzanti,   e hanno avuto il momento  culminante nell’intervento del segretario regionale di Territorio, On. Nello Dipasquale. Presso la sede di Ragusa è si dunque sviluppato un proficuo dibattito sulle posizioni del movimento, dando nei fatti il via alla campagna elettorale per il Senato a sostegno della lista Megafono, del presidente Crocetta con cui si vuole condividere l’azione di rilancio della Sicilia. Continua a leggere

La “rivoluzione” di Crocetta negli uffici regionali

crocetta2_03La conferenza stampa del presidente della Regione, Rosario Crocetta convocata indicando le “comunicazioni urgenti alla stampa” è di fatto l’elencazione dei provvedimenti adottati dalla giunta regionale siciliana. Ma è più in là nelle sue comunicazioni che Crocetta lancia la sua vera “bomba”: “C’è una ditta, la Ventura spa di Furnari, paese che è attaccato a Barcellona Pozzo di Gotto. Questa ditta ha sempre avuto una informativa antimafia atipica e ha regolarmente lavorato con il Cas in questi anni – attacca duro Crocetta – Come si fa ad assegnare appalti – anche di tre milioni di euro – ad una società che ha una informativa così anomala? Sappiate che sono stati aggiudicati lavori per milioni di euro in questi anni, compresa la sorveglianza delle autostrade che normalmente fa la polizia stradale. In ausilio il Cas l’ha affidata a questa società. Ma se qualcuno di voi avesse mai visto alcune di queste macchine, mi avverta che cambio idea sulla validità del servizio”.

leggi l’articolo da BlogSicilia

Terremoto Formazione

giunta-crocetta-624x300La stretta sulla Formazione professionale è arrivata martedì sera. Al termine di una lunga riunione negli uffici della presidenza fra il neo governatore Rosario Crocetta e l’assessore Nelli Scilabra. Si è deciso di voltare pagine per ritrovare “trasparenza, correttezza, efficienza e coerenza nell’azione amministrativa”. Così c’è scritto nei decreti che saranno notificati a chi dovrà lasciare il Dipartimento. Saranno gli atti ufficiali del trasferimento di massa che ieri ha provocato un terremoto negli uffici di via Ausonia, a Palermo.
Il settore, lo ammettono per primi gli addetti ai lavori, fa acqua da tutte le parti. Il marasma delle rendicontazioni, l’impossibilità di controllare la regolarità dei corsi, il mancato pagamento degli stipendi degli operatori nonostante l’erogazione dei finanziamenti, i casi di dipendenti regionali che si sono appropriati di soldi pubblici finiti nei loro conti corrente personali, le parentopoli: tutto ha contribuito a scatenare la reazione dei nuovi vertici dell’assessorato.                                  leggi l’articolo da LiveSIcilia

Scandalo formazione. Pugno duro del Governatore Crocetta.

 

Crocetta

Il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, ha trasferito, con decorrenza immediata, tutti i dirigenti e i funzionari dell’assessorato alla Formazione professionale. Si tratta di 7 dirigenti e oltre 50 funzionari, trasferiti in altri dipartimenti. “La formazione e’ finalmente libera”, ha detto lo stesso Crocetta. E’ stato il governatore, subito dopo il suo insediamanento, a denunciare lo scandalo del settore della formazione in Sicilia.

“Questa e’ la rivoluzione – dice ancora Crocetta – e’ un settore che ha fatto solo scandalo. Siamo stati conosciuti proprio per questo in Italia e in Europa”. Sotto la lente d’ingrandimento una serie di affari e di rapporti poco chiari sulla formazione in Sicilia, finita anche nel mirino della trasmissione ‘Report’.         leggi l’articolo da SiciliaInformazioni

Crocetta: “Oggi esigenza di unità e di condivisione”

 “Con immensa soddisfazione ho appreso le dichiarazioni dell’On Nello Dipasquale che ha confermato come sempre il suo sostegno al Presidente e al governo regionale, rafforzando  lo stesso, con un passaggio diretto al gruppo Lista Crocetta. Ritengo che la frantumazione dei gruppi, finisca oggi per rallentare un lavoro di tessitura democratica di riforme che ha bisogno di tempi veloci. Questo è il senso con cui Nello ritiene di portare l’esperienza di “Territorio” dentro un gruppo destinato a crescere sempre di più, perchè punto di riferimento oggi della politica siciliana. Nelle prossime ore, incontrerò altri parlamentari per rappresentare l’esigenza di unità e di condivisione, che è esattamente il contrario dell’egoismo autoreferenziale. Oggi abbiamo bisogno più di progetti e meno di parcellizzazioni. Puntare sull’egoismo individualista non porta a costruire lunghi percorsi politici. Ringrazio l’On Dipasquale per la lealtà che non ho mai messo in dubbio e che contribuisce a fare chiarezza”.

Regione, stretta sulla gestione dei rifiuti

 giunta-crocetta-624x300«Stiamo varando una riorganizzazione del sistema delle discariche, perché i privati hanno preso il sopravvento e messo sotto ricatto gli enti pubblici»: Nicolò Marino, assessore regionale ai Rifiuti, ha anticipato ieri a Ditelo a Rgs le mosse con cui la Regione proverà a mettere ordine nel sistema dello smaltimento. L’assessore aumenterà i controlli sulle discariche. Ma su tutto il nuovo piano di gestione dei rifiuti pesa il costo di oltre diecimila lavoratori da salvaguardare.
I gestori privati delle discariche sono tre e si occupano degli impianti di Siculiana, Lentini e Motta Sant’Anastasia. Altri 9 sono gli impianti gestiti da società pubbliche. Ai microfoni di Radio Giornale di Sicilia l’assessore ha lanciato il suo ultimatum: «I privati devono capire che si muovono in un settore dove l’interesse pubblico è preminente rispetto agli interessi imprenditoriali».                             leggi l’articolo dal Giornale di Sicilia

TRASPARENZA E SEMPLIFICAZIONE: NUOVE PAROLE D’ORDINE ALLA REGIONE

Regione, nasce un ufficio speciale per ridurre i tempi della burocrazia

burocrazia-400x215Ridurre i tempi biblici della burocrazia regionale. E’ l’imperativo della giunta Crocetta che sta lavorando alla creazione di un ufficio speciale  taglia-tempi. L’organismo dovrà rilasciare un’autorizzazione a un  imprenditore che chiede un finanziamento in non più di tre mesi o, almeno, garantirgli in in più di 90 giorni una risposta certa sui tempi necessari affinché la sua richiesta vada a buon fine.

leggi l’articolo da BlogSicilia

ELEZIONI NAZIONALI: TERRITORIO SOSTERRA’ I CANDIDATI DELLA LISTA MEGAFONO.

DIPASQUALE: “CREDIAMO NEL PROGETTO CHE STA PORTANDO AVANTI IL GOVERNATORE”

Il gruppo parlamentare di Territorio, dopo ampio dibattito sul tema delle elezioni politiche, alla presenza di tutti i componenti, On.li Anselmo, Lo Giudice, Greco, Vullo e del capogruppo On. Dipasquale, ha deciso di dare pieno appoggio elettorale alla lista Megafono. “Alcuni dei principali temi in cui ci riconosciamo sono in comune con il progetto che anche a livello nazionale sta cercando di portare avanti il governatore Crocetta – spiega l’on. Nello Dipasquale, capogruppo di Territorio all’Ars – Fin dal suo insediamento il presidente sta cercando di mettere in atto una vera rivoluzione con tagli della spesa e con una lotta allo sperpero. Tema a noi caro da sempre e su cui ci troviamo in perfetta sintonia così come su altri argomenti”.

Dipasquale: “Solidarietà a Crocetta”

MINACCE DI MORTE A CROCETTA, DIPASQUALE (TERRITORIO): “ESPRIMIAMO SOLIDARIETA’, EVIDENTEMENTE IN SICILIA RISCHIA CHI VUOL CAMBIARE REALMENTE LE COSE”

admin-ajax (6)PALERMO – “Esprimiamo solidarietà al governatore Crocetta dopo aver appreso delle nuove minacce di morte a lui dirette, contenute in una missiva. A nome dell’intero gruppo parlamentare di Territorio, non possiamo che riconfermare la nostra vicinanza e il nostro sostegno al nostro presidente a cui ci legano non solo accordi elettorali e programmatici ma anche amicizia e stima. Evidentemente chi, come sta facendo Crocetta e il suo Governo, vuol cambiare le cose e dare un nuovo futuro alla Sicilia, non può fare altro che vivere nel rischio. Confidiamo nella tutela e nell’intervento delle forze dell’ordine affinché si faccia piena luce su questa nuova minaccia. Invitiamo Crocetta ad andare avanti”. Cosi’ l’on. Nello Dipasquale, capogruppo di Territorio all’Ars, commenta il grave episodio odierno.