Autostrada Ragusa-Catania, on. Dipasquale (PD): “Dal CIPE odierno entusiasmo e ringraziamenti fuori luogo”

Nasce il PD dei Territori!
agosto 1, 2019
Vittoria esclusa dalle ZES, on. Dipasquale (PD): “Invito i Commissari a fare la richiesta d’inserimento prevista”
agosto 14, 2019

“Bloccano la realizzazione di un’opera importantissima per centinaia di migliaia di siciliani e, invece di fare le barricate, il presidente Musumeci ringrazia Conte e l’assessore Falcone parla di vittoria. Ringraziamenti ed entusiasmo fuori luogo: mi chiedo che politica sia questa nella quale si ringrazia e ci si rallegra perché ci danneggiano”. Lo dichiara l’on. Nello Dipasquale, commentando le notizie provenienti dalla seduta odierna del CIPE.
“Dal CIPE di oggi l’unico risultato certo è lo stop definitivo al progetto di finanza per realizzare l’autostrada Ragusa-Catania – spiega Dipasquale – e non si sa nient’altro di tutto il resto: non sappiamo nulla sull’ammontare del finanziamento pubblico, con quale decreto si farà, né in che modo verrà a gravare sui cittadini se, per esempio, verranno sottratte risorse a qualcos’altro; non si sa neanche a quanto ammonta l’accordo chiuso (se si è chiuso) tra ANAS e SARC per acquisire il progetto; nessuno ha ancora approfondito l’aspetto riguardante il possibile danno da mancato guadagno per il concessionario (indovinate come andrà a finire!?). Ecco l’unica certezza di cui disponiamo: il progetto è stato bloccato, di nuovo, e rinviato, di nuovo, così in un vortice sempre uguale a sé stesso. E Musumeci ringrazia e Falcone parla come se avesse fatto bingo”.
“Ricordo a tutti – aggiunge Dipasquale – che fino a qualche mese fa: il finanziamento, in parte pubblico e in parte privato, era certo; il progetto aveva superato tutte le valutazioni tecniche e quello del CIPE era l’ultimissimo passo prima dell’apertura del cantiere. Come si fa a non pensare che tutta questa faccenda sia una gigantesca presa per i fondelli nei confronti dei siciliani e dei cittadini del Sud-Est?”.
“Musumeci e Falcone, intanto, ringraziano – conclude Dipasquale – ed io, come tantissimi cittadini siciliani, rimango senza parole davanti a un atteggiamento così privo di incisività su un tema di tale importanza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *