Ex Province, on. Dipasquale (PD): “Per salvarle servono risorse extra e nessuna disparità di trattamento”

Scoglitti, on. Dipasquale (PD): “Ambulanza medicalizzata al posto del PTE è passo indietro, ci raccorderemo con i cittadini per eventuali azioni”
marzo 8, 2019
Ragusa-Catania, l’on. Dipasquale (Pd) scrive a Musumeci: “Opera interessa tre province, si concordi come agire”
marzo 16, 2019

“Apprendo che in queste ore il Governo regionale sta lavorando per far predisporre un emendamento da consegnare al Governo nazionale e che permetterebbe di aiutare le ex Province Regionali consentendo loro di utilizzare gli avanzi di amministrazione per sanare i bilanci e non iniettando risorse nuove nelle casse dei Liberi Consorzi. Se e quando diventerà legge potrebbe essere una soluzione, certo, però mentre la Regione trova risorse straordinarie per gli enti di Siracusa e Trapani, ma per la ex Provincia di Ragusa non ci sono neanche le briciole”. Lo dichiara l’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Pd e segretario alla Presidenza dell’ARS, intervenendo a commento della drammatica situazione economica in cui versano tutti i Liberi Consorzi di Sicilia.
“Ciò che non capisco, infatti – continua il parlamentare ibleo – è come mai questo Governo, differentemente dal precedente durante il quale il sottoscritto ha fatto avere 5 milioni di euro per la Provincia di Ragusa, non solo non riesce a fare avere un centesimo in più al nostro Consorzio ma lo fa, invece, nei confronti di altri enti creando una vera e propria discriminazione non tanto tra i territorio, ma soprattutto tra i lavoratori. Perché ricordo a tutti che a rischio ci sono gli stipendi di molti lavoratori”.
“Non c’è molto da festeggiare, dunque – conclude Dipasquale – certo si va a discutere di una possibile soluzione temporanea, ma è un pannicello caldo e non si capisce perché debbano esistere tali differenze tra le ex Province che ottengono risorse extra e quelle, come Ragusa, che non le avranno”.

 
Ragusa, 15 marzo 2019
On. Nello Dipasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *