Piattaforma rifiuti pericolosi a Scicli, on. Dipasquale: “Caso chiuso fino a nuovo piano dei rifiuti”

Rifiuti, Dipasquale (PD):”Governo revochi bando per 25 esperti”
luglio 4, 2018
Monterosso Almo, on. Dipasquale (PD): “Ufficiale il finanziamento di 400mila euro per lo stadio”
luglio 19, 2018

Il Governo regionale, nella persona dell’assessore regionale al Territorio e Ambiente, on. Totò Cordaro, ha risposto oggi in Sala d’Ercole all’interrogazione parlamentare dell’on. Nello Dipasquale (PD) che l’aveva presentata lo scorso 26 febbraio e relativa alla piattaforma di trattamento dei rifiuti pericolosi e non sita in contrada Cuturi a Scicli.
“L’assessore Cordaro – spiega Dipasquale – ha risposto alla mia interrogazione con la quale chiedevo al Governo regionale di sapere fossero gli intendimenti in merito all’allargamento della piattaforma di trattamento dei rifiuti pericolosi e non, fonte di grande allarme sociale per la comunità sciclitana. Inoltre, chiedevo di conoscere le attività istruttorie compiute dall’amministrazione regionale in ordine alla richiesta di annullamento della AIA avanza dal Comune di Scicli e quali fossero le decisioni del Presidente Musumeci. L’esponente del Governo regionale, ha assicurato che al momento la questione è chiusa e lo sarà almeno fino a quando non sarà approvato dal Parlamento Siciliano il nuovo Piano Regionale per i Rifiuti e che è in fase di redazione”.
“La conferma di oggi – conclude Dipasquale – fa tirare un respiro di sollievo, per il momento. Ma sono certo che nel nuovo Piano Regionale dei Rifiuti non ci sarà spazio per una simili struttura in un territorio come quello di Scicli, votato al turismo in ogni suo aspetto, sia balneare che architettonico, paesaggistico e rurale”.

Palermo, 4 luglio 2018

On. Nello Dipasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *