VIDEOSORVEGLIANZA AREE INDUSTRIALI DI RAGUSA, DIPASQUALE INCONTRA CICERO DELL’IRSAP.

FARE SISTEMA PER LO SVILUPPO DEL SUD EST
marzo 2, 2014
GIBIINO DISCONOSCE LE RESPONSABILITA’ DEI PASSATI GOVERNI
marzo 10, 2014

Nello Dipasquale b

GIA’ DALLA PROSSIMA SETTIMANA INIZIERANNO I LAVORI PER L’ATTIVAZIONE DEGLI IMPIANTI
 
Il problema della videosorveglianza alla zona industriale di Ragusa trova finalmente una soluzione. Il parlamentare regionale Nello Dipasquale ha incontrato Alfonso Cicero, presidente dell’Irsap (il nuovo organismo in cui sono confluiti gli ex Consorzi Asi) per affrontare la questione della videosorveglianza all’interno dell’area di sviluppo industriale sia di Ragusa che di Modica-Pozzallo. Gli impianti sono stati realizzati anni fa ma non sono mai stati messi in funzione. Di contro gli operatori che lavorano all’interno delle due aree industriali continuano a lamentare numerosi furti e a manifestare preoccupazioni circa le condizioni di scarsa sicurezza oltre ad avere la necessità di potenziare gli impianti di illuminazione e a rendere attivo l’impianto di videosorveglianza. Su quest’ultimo punto il presidente Cicero, ascoltate le richieste avanzate dal parlamentare Dipasquale, si è immediatamente attivato per la definizione di un protocollo d’intesa con la Prefettura di Ragusa e per avviare definitivamente la funzionalità degli impianti già esistenti e attualmente in mano alla Provincia regionale. L’Irsap riceverà in locazione dalla Provincia gli impianti sia di Ragusa che dell’area Modica-Pozzallo e a sua volta provvederà alla riattivazione e al corretto esercizio. “C’è da considerare che gli impianti hanno bisogno di manutenzione visto che per anni sono rimasti abbandonati – spiega il parlamentare Dipasquale – Ma già dalla prossima settimana una ditta incaricata provvederà alla verifica dell’intera rete in fibra ottica e a testare la funzionalità di ciascuna telecamera destinata alla videosorveglianza, oltre naturalmente alle apparecchiature necessarie per i controlli remoti e per la visione su monitor. Il presidente Cicero ha assicurato che nell’arco di un paio di mesi l’impianto entrerà totalmente a regime e dunque gli operatori delle rispettive aree industriali potranno contare su un controllo efficace 24 ore su 24. Ringrazio dunque il presidente Cicero e il prefetto Vardè per aver accelerato tempestivamente su queste esigenze della collettività e per aver lavorato verso il raggiungimento dell’obiettivo finale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *